Via all’ultima settimana di mercato, il Bologna alla ricerca dei rinforzi decisivi

Via all’ultima settimana di mercato, il Bologna alla ricerca dei rinforzi decisivi

Settimana importante quella che inizia oggi sotto le Due Torri, ma anche a Milano, sede delle trattative più calde di calciomercato. Il Bologna è alla ricerca di quei quattro tasselli che mancano per completare la rosa, con un occhio di riguardo soprattutto a centrocampo e in attacco. Incassato il sì di Donsah in mediana, Corvino continua la caccia a Taider per chiudere il discorso sui centrocampisti, l’ex rossoblù attende offerte allettanti ma alla fine dovrebbe accettare il ritorno a Bologna. Se arrivassero entrambi la mediana potrebbe considerarsi completa. C’è ancora tanto lavoro da fare anche per l’attacco, Mancosu si è confermato uomo più adatto alla Serie A segnando al debutto e Destro dalla prossima dovrebbe partire titolare. Rimarrà probabilmente Acquafresca come riserva mentre il direttore sportivo è a caccia di due rinforzi sostanziosi sul mercato. L’obiettivo numero uno è chiaramente Emanuele Giaccherini, ormai ai margini al Sunderland. Ieri Advocaat, il manager che lo allena, ha esplicitamente dichiarato che l’ex Juve è più adatto al calcio italiano e che lui stesso ha espresso il desiderio di tornare. Bologna è destinazione graditissima, piazza in cui giocare con continuità e magari riguadagnare la fiducia del ct Conte che lo ha espressamente voluto nella sua avventura alla Juve. Ci sono però i soliti ‘dettagli’ economici da limare, il club inglese non concede il prestito gratuito e per forza di cose se il Bologna vorrà accaparrarsi il giocatore dovrà imbastire una trattativa sulla base del prestito oneroso con obbligo di riscatto. Cifre totali? Più o meno 5 milioni di euro. Oggi si preannuncia una giornata se non decisiva importante, con l’agente del calciatore che incontrerà il Sunderland per cercare di favorire la cessione al club rossoblù. Bisognerà, una volta strappato il sì al Sunderland, anche discutere dell’ingaggio del calciatore, al momento fuori dai parametri felsinei. Giaccherini al Sunderland guadagna più di Destro qui, un aspetto che dovrà essere affrontato magari spalmando la cifra su più anni rispetto all’attuale scadenza contrattuale fissata nel 2017. Sempre in avanti rimangono aperte le piste Eder (che però ieri ha segnato una doppietta e si muoverà solo se la Samp troverà un sostituto adeguato) e soprattutto Abel Hernandez su cui Corvino nutre concrete speranze. Anche in questo caso servirà un investimento perché l’Hull City non vuole generare una minusvalenza dopo averlo acquistato un anno fa a dodici milioni di euro. Il giocatore vuole tornare in Italia e Delio Rossi, l’allenatore che lo lanciò a Palermo, un fattore positivo per la trattativa. L’entourage del calciatore ne parlerà con la dirigenza inglese per capire i margini di manovra, anche perché la fine del mercato si avvicina e il rischio di rimanere un altro anno in Inghilterra si fa più concreto. Infine c’è Yassine Benzia, pista calda ma non caldissima, soprattutto a fronte della richiesta di tre milioni del Lione. La sensazione è che Corvino piazzerà almeno quattro colpi, due in mediana e due in avanti, con il quinto che potrebbe essere Andreolli anche se al momento rinforzare la difesa non è la priorità assoluta. Inizia dunque la settimana più calda dell’anno, a Bologna piove ma le temperature in vista della sfida di sabato al Sassuolo sono bollenti. Servono due rinforzi subito da inserire nella sfida ai neroverdi, poi, il 30 e il 31 saranno le giornate per i colpacci di fine mercato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy