Stefano Pioli:”La delusione di coppa? Già svanita. Adesso avanti con il Milan”

Stefano Pioli:”La delusione di coppa? Già svanita. Adesso avanti con il Milan”

“La delusione dopo la partita di Coppa è svanita già mercoledì mattina: anzi, riguardo a quella gara sono molte di più le sensazioni positive di quelle negative”. È dunque uno Stefano Pioli tutt’altro che demoralizzato quello che si è presentato in sala stampa oggi, prima della partenza per Milano. “La squadra adesso è molto più consapevole e convinta – prosegue il mister -. La partita contro l’Inter ci ha fatto fare un salto in avanti. È dal match contro il Palermo che inanelliamo buone prestazioni anche in trasferta, purtroppo non sempre supportate dai risultati: ora siamo una squadra più consapevole, e il quarto di Coppa Italia ne è stata solo l’ennesima conferma”. I centoventi minuti di San Siro sono stati molto dispendiosi, ma pare che non abbiano avuto ripercussioni sui giocatori: “Diamanti e Gabbiadini hanno finito la partita un po’ malconci, ma stanno meglio ed entrambi sono convocati. Cinque giorni sono sufficienti per recuperare, la squadra si è ripresa bene sia mentalmente che fisicamente”. Discorso a parte lo merita il portiere, perché il gol di Ranocchia lo abbiamo ancora in mente tutti quanti. Ma anche in questo caso Pioli non ha dubbi: “Il portiere titolare è e sarà Federico Agliardi. È un giocatore in crescita, l’ho spronato a mettere in campo le sue ultime prestazioni. Non giudico una prestazione da un errore al 120’, soprattutto quando l’errore non è di un solo giocatore. Sorensen ha infatti ammesso di aver perso Ranocchia, ma anche Gabbiadini ha sbagliato ad abbandonare il palo”. Dici bene il mister, ma i rumors su Viviano si fanno sempre più insistenti: “Le voci di mercato non ci interessano”. Arrivando alla partita di domani, il Bologna scenderà di nuovo in campo al Meazza, questa volta contro il Milan, bestia nera del mister: “Ci servirà una prestazione lucida e precisa, loro sono in striscia positiva. Rispetto all’andata si affronteranno due squadre diverse, cresciute sia a livello di prestazioni sia a livello di singoli. Anche se loro hanno raccolto di più”. Allegri confermerà il 4-3-3 delle ultime partite, e anche Pioli sembra intenzionato a non cambiare: “Probabilmente giocheremo con la difesa a quattro, non mi dispiacerebbe dare fiducia alla squadra che ha battuto il Chievo”. Sarebbe la prima volta in stagione: “Non abbiamo avuto infortuni, non ci sono squalificati, abbiamo giocato bene: perché no?”. Già, perché no?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy