Spezia momento chiave della stagione, il Bfc pronto a tirare fuori gli attributi

Spezia momento chiave della stagione, il Bfc pronto a tirare fuori gli attributi

Il meteo prevede pioggia, ma poco importa: quella con lo Spezia sarà la partita chiave di questo finale di stagione. Il Bologna affronterà quattro partite casalinghe da qui alla fine e sarà necessario vincerle tutte, rendere cioè il Dall’Ara un fortino inespugnabile. Si parte sabato, un match fondamentale calendario alla mano. Vincere potrebbe significare allungare in classifica con un Frosinone di scena a Livorno (con tanti squalificati) e il Vicenza a Cittadella contro una squadra in cerca di punti salvezza e che sabato scorso ha messo alle corde il Carpi. Probabilmente si tornerà a quattro, tattica obbligata per via di alcune assenze ma anche il modulo che Lopez sente più suo. Krsticic probabilmente trequartista in una formazione che dovrebbe riproporre la coppia Sansone-Mancosu in avanti. Ma oltre alla tattica, in questi casi, è anche la testa e l’atteggiamento a fare la differenza. Su questo aspetto servono importanti e decisi passi avanti rispetto alla sfida con il Brescia, perché come dice Da Costa “si può soffrire in questo campionato, ma non nel modo con cui lo abbiamo fatto sabato”. Parole inequivocabili e che rendono necessaria una reazione immediata dal punto di vista psicologico. Un confronto in settimana c’è stato e i giocatori si saranno guardati negli occhi e avranno cercato le motivazioni che evidentemente sono mancate a Brescia. Se nel mese di pareggite acuta il Bologna dava tutto ma non riusciva tatticamente a sfangarla, ultimamente sembra che le avversarie – oltre che alle gambe – posseggano una determinazione maggiore. Difficile capire cosa non vada, il fatto che probabilmente manchi condizione atletica può indurre la mente ad un rilassamento e quindi a minor cattiveria agonistica. L’unica cosa certa, ora, è che il Bologna pare aver ritrovato un po’ di serenità, la grigliata dell’altro giorno, la partitella davanti a 500 persone ieri e un clima cordiale all’interno del gruppo con Di Vaio e Corvino sempre presenti a bordo campo per stare vicini alla squadra, testimoniano la voglia di reagire del gruppo per catturare questa agognata promozione. In tutto ciò, la curva sabato si radunerà allo stadio ore prima del fischio di inizio per accogliere l’arrivo del pullman della squadra e fornire ancora maggior entusiasmo ad una truppa chiamata senza se e senza ma a vincere una partita fondamentale. Tanto delle chance promozione passano per tre punti sabato, ai ragazzi il compito di tirare fuori gli attributi per questo finale di stagione. Dove non arriva la gamba deve arrivare il cuore e qualcos’altro, l’impegno non è mai mancato ma un clic mentale nella testa dei giocatori dovrà giocoforza scattare. Spezia crocevia fondamentale, stavolta non si può davvero fallire.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy