Oikonomou: “A Brescia non ci accontentiamo, stimolante avere a fianco Gastaldello”

Oikonomou: “A Brescia non ci accontentiamo, stimolante avere a fianco Gastaldello”

Marios Oikonomou ha vissuto un momento difficile in cui è stato costretto alla panchina dopo l’arrivo di Gastaldello, ma il passaggio alla difesa a tre gli ha consentito di ritornare in campo e di sbloccare la partita con il Livorno; tre punti fondamentali nella corsa alla promozione. Ora, sulla strada del Bologna, c’è il Brescia: “Siamo fortemente motivati a fare bene – ha ammesso il greco in conferenza stampa – noi cerchiamo la A, il Brescia la salvezza e vedendo come giocano non meritano questa posizione di classifica. Detto ciò, andiamo a Brescia per vincere soprattutto per reagire alla sconfitta di Carpi”. Cambio di modulo dunque, ma il metodo di lavoro con Lopez rimane quello. Per Oikonomou è necessario tramutare in partita le cose buone fatte in allenamento: “Dobbiamo pensare solo a quello che proviamo in settimana e a metterlo in pratica in partita. Per carattere sono prudente e non credo ci sia niente da cambiare nel nostro lavoro quotidiano anche se facciamo pochi gol”. Si torna poi all’arrivo di Gastaldello, Oikonomou l’ha visto come uno stimolo: “Ho cercato di guardare al lato positivo – ha ammesso il difensore – da giocatori come lui e Maietta posso imparare tanto, hanno una esperienza importante e fanno le cose ancora prima che io riesca a pensarle. Con loro mi trovo bene, e ora con la difesa a tre possiamo fare buone cose”. Il suo ritorno in campo, ha portato subito alla rete con gli amaranto: “E’ stato un errore loro, ma era importante farsi trovare pronti al posto giusto”. Chiusura sul futuro, prima però c’è la Serie A da raggiungere: “Non guardo al contratto o al mio futuro, prima dobbiamo pensare a conquistare la Serie A”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy