Lopez: “Pronti per Brescia, chiedo massima determinazione”

Lopez: “Pronti per Brescia, chiedo massima determinazione”

La notizia del giorno è che nonostante l’annullamento della squalifica Daniele Cacia non sarà convocato domani per la sfida contro il Brescia. Lo ha ammesso nella conferenza stampa odierna il mister Diego Lopez. Si pensava che Cacia stesse svolgendo un programma differenziato per fargli ritrovare brillantezza fisica, invece l’assenza dagli allenamenti con il gruppo è stata dettata da una influenza: “Cacia non ci sarà – ha affermato Lopez in sala stampa – non si è allenato con noi tutta la settimana per una influenza, non sta svolgendo un lavoro differenziato”. Influenza lunga, e anche lo stesso Di Vaio ammise come Daniele non stesse vivendo un momento brillante della stagione. In tutto ciò, con l’assenza di Laribi, il toto formazione impazza e Lopez non scioglie i dubbi: “Ho già deciso tutto – ha ammesso il mister – ho tante soluzioni da poter utilizzare. Siamo passati a tre anche se non è la mia difesa preferita ma se ho le caratteristiche giuste per variare è una soluzione che si può attuare. Potremmo però passare a quattro, non ho un sistema preferito ma tanti giocatori che mi permettono di scegliere tra più soluzioni”. Potrebbe giocare Ceccarelli dunque: “Si è allenato con noi tutta la settimana”, ha chiosato Lopez. C’è poi l’aspetto psicologico, reagire dopo la scoppola di Carpi: “I primi due giorni sono stati duri da digerire, poi c’è stata la sosta di Pasqua e siamo tornati carichi e motivati. E’ stata un’ottima settimana di lavoro”. Si passa poi ad una piccola analisi sui singoli, per esempio Coppola e Krsticic, due reduci da un infortunio ma prossimi a tornare: “Coppola non è ancora al 100%, mentre Krsticic è pronto ma non penso abbia i novanta minuti nelle gambe”. 

 

A Brescia poi mancherà anche Laribi, il suo ruolo di trequartista resterà vacante oppure sarà sostituito? “Senza trequartista gli attaccanti hanno più libertà di movimento. Mi chiedete di Bessa e Casarini e vi posso dire che le caratteristiche sono diverse. Il primo ha qualità e inserimenti in fase offensiva, con il secondo effettuerei una scelta tattica diversa. Dipende anche da quali scelte farò sul modulo”. Tornando a Carpi, i più critici hanno visto una squadra biancorossa con una identità precisa mentre sui rossoblù questo concetto sembra più sbiadito. Lopez non è affatto accordo: “Io vedo una squadra con una idea chiara; giochiamo al calcio. A Carpi il primo tempo è stato buono e ci è mancato solo il gol. Noi giochiamo, a volte ci riesce bene e altre meno ma l’identità è chiara. Il campionato è duro e faticoso, abbiamo vinto su campi in cui le altre hanno perso, mercoledì scorso il risultato è stato bugiardo e solo chi non ha visto la partita può pensare che la differenza di valori sia stata quella dettata dallo score. Non abbiamo affatto perso male”. Uno sguardo quindi alle rivali, stasera c’è l’importante anticipo tra Vicenza ed Avellino: “Guarderemo la partita ma il nostro atteggiamento sarà lo stesso indipendentemente dal risultato, è ancora presto per fare calcoli. Facciamo la corsa solo su noi stessi perché siamo secondi e dipende da noi”. Domani Brescia dunque, ma Lopez è convinto dei suoi ragazzi e del lavoro svolto: “Sappiamo che sarà una partita difficile – chiude il tecnico – ma siamo concentrati al massimo e come ho detto la settimana di lavoro è stata ottima. Siamo consapevoli della difficoltà ma anche del fatto che siamo pronti ad affrontare il Brescia. Alla squadra chiedo alta concentrazione e determinazione, solo così possiamo arrivare al nostro obiettivo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy