L’attacco vende i biglietti? Bologna: Pazzini o Destro

L’attacco vende i biglietti? Bologna: Pazzini o Destro

Sembra essersi notevolmente ridotta la pattuglia di attaccanti nel mirino del direttore sportivo Pantaleo Corvino. La prima punta deve essere affidabile, con comprovata esperienza in Serie A e un pedigree da doppia cifra. Tante le suggestioni, ma solo due le ipotesi al momento più concrete. La prima porta il nome di Giampaolo Pazzini, forse la pista che Corvino ha battuto con maggiore decisione dopo che le trattative tra l’attaccante e la Samp si sono arenate sulla richieste di due milioni a stagione per quattro anni. Non le ha abbassate di tanto il ‘Pazzo’, si parla di un triennale più o meno alle stesse cifre, il Bologna non vuole salire sopra il milione e quattro ma i discorsi sono comunque ben avviati. Pazzini, detto addio alla Samp, sembra finalmente propenso ad accettare Bologna e Pantaleo Corvino ne parlerà direttamente con Delio Rossi nelle prossime ore, sottoponendogli anche l’altro nome: Mattia Destro. Simili, ma anche diversi, soprattutto per età anagrafica, i due rappresentano una garanzia per il reparto avanzato. Su Destro in teoria si può puntare più a lungo raggio per il futuro, su Pazzini un pluriennale sarebbe più rischioso. Anche nel caso di Destro c’è un ostacolo economico, perché Saputo i danari li ha eccome ma li vuole utilizzare con profitto. Destro tornerà alla Roma dopo la brutta parentesi al Milan, il giocatore non ne vuol sapere di un prestito, l’intenzione è di giocarsi le sue carte alla Roma e verificare se il rapporto con Garcia può essere ricucito. Solo allora prenderà una decisione ma solo se ci sarà qualche squadra disposta a puntare concretamente su di lui acquistandolo. In questo caso, se il Bologna decidesse di fare uno sforzo economico, si parla di una cifra vicina ai 10 milioni di euro, anche perché la Roma lo pagò più di 12 e di certo non vorrà portare a termine una poco proficua minusvalenza. C’è poi l’ingaggio, ora superiore ai 2 milioni. Da verificare la consistenza delle pretendenti, per ora si parla solo della Fiorentina nel caso in cui partisse Gomez, ma è chiaro che un Destro ufficialmente sul mercato farebbe gola a tante.

 

Più defilato Duvan Zapata, offerto dal Napoli per una cifra attorno ai 6 milioni ma inserito anche in una trattativa col Toro per arrivare a Darmian. L’attaccante piace, c’è stato un sondaggio, ma le prime scelte sono altre, anche perché Destro e Pazzini hanno già dimostrato di poter segnare con continuità in Serie A. Le trattative per l’attaccante dunque potrebbero allungarsi se il Bologna decidesse di puntare forte su Destro, accorciarsi se Delio Rossi darà il suo benestare all’arrivo di Pazzini a Bologna. A quel punto si tratterà di trovare un accordo economico col giocatore partendo però da basi già solidissime anche per le volontà della punta di rimettersi in gioco a Bologna. Mai come ora Pazzini sembra essere davvero convinto di vestire di rossoblù, dopo che in passato il Bologna ci aveva già provato sentendosi rispondere picche. Al momento la situazione è chiara, il desiderio di Corvino è quello di portare qui uno tra Pazzini e Destro, e la sensazione è che dovunque si cada ci sarà un bel cuscino morbido ad allietare l’atterraggio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy