Kennet Andersson: “Che sfide col Vicenza”

Kennet Andersson: “Che sfide col Vicenza”

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il Resto del Carlino ha intervistato l’ex vichingo rossoblù Kennet Andersson, protagonista induscusso delle sfide contro il Vicenza di Guidolin a fine anni Novanta. Una sfida che una ventina d’anni fa poteva valere l’Europa, adesso “solamente” la vetta della Serie B: “I risultati del Bologna e la classifica della Serie B – spiega Andersson – sono le prime cose che controllo su Internet. Spero con tutto il cuore che il Bologna torni in Serie A”. Andersson nel 1997, a Vicenza, fu protagonista di un episodio che ha ancora dell’incredibile: l’ arbitro Nicchi lo cacciò dal campo perchè l’ex attacante rossoblù chiese a Ulivieri di toglierlo: “Se ci penso adesso mi scappa da ridere – puntualizza Kennet -. Pronti via e Belotti mi colpisce a feddo. Va avanti così per venti minuti, protesto, ma ovviamente Nicchi non fischia mai un fallo nei confronti del difensore. Protesto col guardalinee e l’arbitro mi ammonisce. Resisto altri dieci minuti e, visto che il risultato non cambiava, chiedo a Ulivieri di sostituirmi. Ci pensò poi Nicchi a togliermi di mezzo. L’arbitro quel giorno non era in possesso di quella serenità mentale che serve per arbitrare: aveva gli occhi fuori dalle orbite”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy