Il Bologna tra Okaka e Pazzini

Il Bologna tra Okaka e Pazzini

Giampaolo Pazzini vorrebbe Bologna, sarebbe disposto ad accettare un ingaggio attorno al milione pur di sbarcare sotto le Due Torri rispetto ai due che aveva chiesto alla Samp. Potrebbe essere lui il nuovo attaccante del Bologna, ma al momento non se ne fa nulla. Rossi vorrebbe una punta dalle caratteristiche diverse, o un attaccante veloce come Abel Hernandez oppure un omaccione alla Okaka che crei spazio per gli inserimenti delle seconde punte. Ecco perché Pazzini resta in standby. Si draga il mercato per capire se si può arrivare a qualche obiettivo più vicino all’idea di gioco del mister. Corvino probabilmente avrebbe già potuto chiudere con Pazzini ma si ragiona sulla base dei dettami di Delio Rossi. Pazzini ‘ni allora, Hernandez spara alto come ingaggi mentre ieri è stata la giornata del nuovo assalto a Stefano Okaka. Il Bologna avrebbe offerto un triennale a circa 750mila euro, salendo rispetto ai 600mila della prima offerta. Il giocatore non vuole scendere sotto il milione ma inizia a ragionare, vuoi perché non è detto sia titolare inamovibile alla Samp, vuoi perché a Bologna diventerebbe il protagonista assoluto dell’attacco. Il perno attorno a cui il reparto offensivo ruota. 

 

Intrigo di mercato dunque, perché la Samp con la cessione di Okaka potrebbe monetizzare e reinvestire, dall’altro Pazzini, lasciato a bagnomaria, inizia ad essere avvicinato da diverse squadre. Timidi sondaggi dell’Atalanta e una clamorosa ipotesi Samp se Okaka venisse ceduto. Insomma, in base a cosa sceglierà il Bologna in attacco potrebbe scatenarsi un effetto domino. Il problema dei rossoblù è che ogni valutazione di mercato in questa sessione pare essere schizzata alle stelle, un enigma da risolvere per Corvino che se volesse prendere tutti i suoi obiettivi più sensibili scorerebbe il budget. Anche perché ancora non è stata fatta nessuna operazione di rilievo in uscita, soprattutto nel reparto offensivo in cui nessuna delle punte rappresenta una certezza per il prossimo campionato di A. Il Bologna tra Okaka e Pazzini dunque, il ragazzo di colore favorito, il ‘pazzo’ come alternativa nel caso qualcosa andasse storto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy