Il Bologna ora pensa al Milan

Il Bologna ora pensa al Milan

Avete passato la giornata di ieri con le mani tra i capelli a parlare con chiunque dell’eliminazione dalla Coppa Italia? L’abbiamo fatto tutti e in questo modo forse abbiamo lenito la sofferenza mettendola in comune o soltanto acuito ulteriormente la rabbia. Oggi però è già giovedì e bisogna iniziare a pensare al campionato che per ironia della sorte domenica porterà di nuovo il Bologna sul terreno del Meazza di Milano. L’avversario questa volta sarà il Milan e in palio ci saranno punti importanti per dare continuità all’ottimo risultato ottenuto contro il Chievo. Già da ieri i rossoblu sono tornati al lavoro a Casteldebole e Pioli si è dato da fare per cancellare dalle gambe dei suoi ragazzi la fatica e dalle loro teste la delusione. Si tratta infatti di due avversari ben più duri del Milan che rischiano di penalizzare i felsinei anche sul medio periodo. Dal punto di vista fisico quattro giorni sembrano assolutamente sufficienti per superare anche una gara intensa come quella contro l’Inter, mentre l’eliminazione subita all’ultimo secondo potrebbe demoralizzare il gruppo. Pioli conosce bene questo pericolo e sicuramente farà capire ai suoi ragazzi che il Bologna ha messo in campo a San Siro la qualità tecnica e la determinazione agonistica che dovranno accompagnarlo in tutta la lunga corsa verso la salvezza. I rossoblu sono stati condannati soltanto da un episodio e in questo momento risulta anche difficile pensare che il tecnico decida di punire Agliardi: il portiere sarà lasciato in panchina solo se dimostrerà troppa insicurezza nei prossimi allenamenti. In caso contrario è quasi certa la sua conferma tra i pali contro il Milan almeno in attesa di notizie dal mercato che intanto blocca l’impiego di Acquafresca visto che le richieste di Palermo, Fiorentina e Stoccarda sembrano serie e convinte. Passando alle notizie di formazione invece appare possibile il recupero di Taider almeno per la panchina visto la coppia formata da Perez e Krhin al momento offre maggiori garanzie a copertura del tridente di fantasisti che vedrà il ritorno dal primo minuto di Kone e Gabbiadini. Sulle fasce Pioli riproporrà Garics e Cherubin che si sono risparmiati le fatiche di Coppa mentre al centro della difesa le scelte saranno dettate dai tempi di recupero dei singoli atleti. Portanova in particolare sembra il più indiziato per un turno di riposo: per lui inoltre il Genoa proverà a fare un nuovo tentativo nei prossimi giorni offrendo uno sconto sul riscatto di Gilardino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy