Il Bologna infila la quarta in trasferta, ancora Laribi decide a Cittadella

Il Bologna infila la quarta in trasferta, ancora Laribi decide a Cittadella

Il Bologna espugna il Tombolato e infila la quarta vittoria esterna consecutiva, a testimonianza di un rendimento lontano dal Dall’Ara più incisivo. Ancora una volta decisivo Laribi al suo ottavo gol decisivo stagionale, sono praticamente una ventina i punti portati in dote dal trequartista ex Sassuolo.

La partita – Lopez conferma per dieci-undicesimi la formazione vista con la Ternana, unica variazione lla sola sostituzione di Buchel con il serbo Krsticic nel ruolo di mezzala sinistra. Casarini ancora preferito a Zuculini a destra. L’avvio sembra incoraggiante per i rossoblù che appaiono in grado di imbastire una manovra leggermente migliore rispetto alle ultime uscite. Occasioni da gol ancora poche nella prima parte ma con personalità i rossoblù provano a fare la gara. A sinistra Krsticic offre qualità e visione di gioco, infatti Masina e Laribi ne approfittano per inserirsi negli spazi. La prima conclusione arriva però da parte dei padroni di casa ma il destro di Minnesso è sgangherato. Da registrare comunque la buona prova dei centrali di difesa Maietta e Gastaldello, apparsi più affiatati dopo sette giorni. Prima palla gol rossoblù con Mancosu lanciato in profondità da un ottimo Laribi, il tocco sotto però finisce a lato sull’uscita di Pierobon. Ancora un’occasione con una verticalizzazione, Matuzalem per Cacia anticipato da Pellizzer che nell’occasione si infortunerà. Dal corner è il brasiliano a divorarsi il vantaggio con un colpo di testa ciccato. Sale di colpi il Bologna che crea un’altra situazione interessante da destra ma il cross di Ceccarelli viene sparato alle stelle da Mancosu. La sensazione, però, è che i rossoblù possano essere più pericolosi a sinistra grazie alla presenza di Krsticic che mette in mostra un controllo di palla da categoria superiore (infatti la rete arriverà da lì). Prima c’è tempo per un brivido in cui ancora una volta Coppola si dimostra in forma super, deviando un diagonale di Barreca nato da un pallone rimesso in gioco verso il centro da Ceccarelli nel tentativo di salvarlo dal fallo laterale.

Passato lo spavento il Bologna torna avanti creando due situazioni dubbie. Nella prima la trattenuta in area del neo entrato Camigliano su Cacia sembra netta e solo Maresca non la vede, i penalty concessi al Bologna non si muovono dalla quota di uno. Due minuti più tardi su una incursione di Krsticic arriva invece il giallo per simulazione, in un episodio in cui forse il penalty non c’è ma ancora di meno l’ammonizione al giocatore rossoblù. Per fortuna poco dopo il serbo si vendica verticalizzando splendidamente per Masina, la palla al centro è perfetta per Laribi che insacca l’ottavo gol stagionale raggiungendo Cacia. Azione da manuale e Bologna avanti. Il serbo ex Samp ha fornito quella verticalità al gioco che da troppo tempo mancava.

Ripresa più palpitante, con il Bologna messo alle corde in più di una circostanza dai padroni di casa. Inizio secondo tempo da brividi con una staffilata di Minesso terminata sul palo a Coppola battuto, nella stessa azione il diagonale di Schenetti finisce largo di poco. Poco più tardii l’unica giocata degna di nota di Mancosu, ancora una volta una giocata in verticale porta l’attaccante a stoppare e tirare; Pierobon, non senza difficoltà, devia in corner. Il Cittadella non si dà per vinto e sfrutta l’ottima giornata di Barreca che semina il panico a destra tra Ceccarelli e Casarini, in una di queste incursioni Stanco spara fuori da due passi. E’ un Bologna che balla, infatti Coppola è chiamato a compiere un’altra parata decisiva stavolta su Schenetti, abile a sfruttare un rimpallo e incunearsi nell’unica macchia della partita di Gastaldello. Le emozioni dalle parti di Coppola finiscono qui, Lopez butta dentro Zuculini, Sansone e Bessa per tenere palla ed evitare rischi, la tattica riesce tant’è che il Bologna riesce a fare melina difendendo palloni alti ed evitando il forcing finale del Cittadella. Si poteva chiudere in qualche occasione ma Lopez strapap il ventesimo punto su 24, per un allenatore in discussione è sicuramente una buona media. Probabilmente Laribi, Krsticic e Matuzalem i migliori in campo, altri più in difficoltà. Poco importa, ottavo risultato utile consecutivo e alla prossima scontro diretto con il Vicenza alla quinta vittoria di fila. Servirà, forse, una prestazione perfetta.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy