Diamanti, Ramirez e Taider, i cavalli di ritorno possono rinforzare questo Bologna?

Diamanti, Ramirez e Taider, i cavalli di ritorno possono rinforzare questo Bologna?

Le minestre riscaldate, oppure i cavalli di ritorno. Sono quei giocatori che, probabilmente, dopo aver lasciato una piazza in cui si sono trovati bene la rimpiangono, soprattutto per alcuni che non hanno visto le proprie carriere decollare come loro stessi si aspettavano. Ecco dunque che Bologna potrebbe ‘riabbracciare’ tre giocatori che da queste parti hanno fatto bene, nonostante qualche polemica. Parliamo di Alino Diamanti, Gaston Ramirez e Saphir Taider. Questo terzetto fece le fortune di Pioli e del Bologna qualche stagione fa, ma dopo quei sussulti in rossoblù tutti e tre sono quasi definitivamente spariti. Chi è riapparso è stato Diamanti alla Fiorentina, gli altri due, tra infortuni e annate in panchina, si sono ritrovati con una carriera inceppata sul più bello. Alino non si è lasciato bene con l’ambiente Bologna, la sua ‘scelta di vita’ cozza con l’ingaggio che è andato a percepire in Cina, mentre la società ha fatto di tutto per rendere la cessione antipatica per via di una comunicazione lacunosa e, col senno di poi, falsa. Diamanti venne addirittura ceduto a mercato chiuso, rendendo l’uscita di scena densa di polemiche su tutti i fronti. Un suo ritorno spaccherebbe la piazza, ma sappiamo anche come bastino tre partite ad alto livello per far dimenticare tutti i dissapori. Affare possibile dunque? Sì, se Alino decide di decurtarsi pesantemente l’ingaggio, fermo restando che un accordo con il Guangzhou andrebbe trovato. Si dice che Delio Rossi lo voglia, probabilmente anche per una questione di necessità perché agosto marcia spedito verso la fine e nel suo modulo c’è bisogno di un trequartista. Un mese fa i nomi in cima alla lista erano altri ma ora occorre fare di necessità virtù. Contatti avviati con Puccinelli, per una trattativa che inizia ad assumere contorni concreti, anche se dall’Inghilterra il Watford potrebbe essere disposto a mettere sul piatto la stessa cifra che Alino percepiva in Cina. 

 

L’altro nome di un certo peso è quello di Gaston Ramirez, ma mentre Diamanti si allena a Casteldebole mostrando voglia di rimettersi in gioco in rossoblù, Ramirez non pare mandare segnali così decisi verso la piazza felsinea. C’è anche un ingaggio da 2.5 milioni di euro ad ostacolare le trattative, inoltre, il ritorno di Ramirez prevederebbe un cambio di modulo ed un passaggio al doppio trequartista alle spalle della prima punta, una ipotesi al momento remota e che può diventare reale solo se il mercato non darà i frutti sperati in tema di seconda punta. In questo caso, si raffredda la pista Villalba ma non quella Coman, con la Juve che sta cercando di convincere il ragazzo a guadagnarsi minuti lontano da Torino per poi ritornare in bianconero da protagonista il prossimo anno. Al momento, più che una trattativa reale, quella di Gaston Ramirez appare una suggestione o una sorta di piano B.

 

Infine, Saphir Taider. In questo caso la carne al fuoco c’è, al Bologna servono urgentemente mezzali e l’algerino farebbe al caso di Delio Rossi. A Corvino il giocatore piace, si attendono le decisioni del mister che dovrà dare il suo assenso all’arrivo del calciatore. Se arriverà il placet di Rossi, non ci saranno troppi problemi ad imbastire una trattativa lampo con l’Inter che non vede l’ora di sfoltire la rosa. Non sarebbe neanche richiesto l’obbligo di riscatto, un aspetto che fa molta gola al Bologna. Diamanti e Taider più probabili dunque, Ramirez una suggestione, per un Bologna che potrebbe riabbracciare tre buoni giocatori di cui i tifosi si sono innamorati in passato. Poi sì, i ritorni di fiamma non sempre danno i frutti sperati, ma considerato il fatto che il Bologna è in ritardo forse non si può avere troppa puzza sotto al naso (almeno per questa stagione). C’è una rosa da completare, a volte anche gli ex possono rappresentare un’occasione anche se il desiderio di vedere facce nuove è sicuramente più allettante. Le minestre riscaldate non piacciono, a meno che il sapore non si sia mantenuto buono nonostante il tempo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy