Da Costa: “Non pensiamo ai playoff, l’obiettivo è il secondo posto”

Da Costa: “Non pensiamo ai playoff, l’obiettivo è il secondo posto”

~E’ sicuramente uno dei migliori di questo scorcio di campionato, Angelo Da Costa ha certificato con alcune importanti parate l’attuale classifica del Bologna, e tra tutti i reparti, quello del portiere è sicuramente il più solido. Dopo lo scialbo pareggio di Brescia si si attende una reazione da parte di tutto il gruppo e Da Costa ha ammesso come un confronto con la squadra ci sia stato: “Certo che abbiamo parlato – ha ammesso il portiere in conferenza stampa – crediamo di poter fare molto di più rispetto a quanto visto a Brescia. Ci confrontiamo tutti i giorni e sappiamo che una giornata storta può esserci. Il Brescia ha sicuramente valori importanti e ci sta di soffrire ma non nel modo in cui abbiamo giocato”. Per Da Costa i miglioramenti passano dal lavoro settimanale: “Dobbiamo migliorare in settimana per arrivare pronti in partita limitando i nostri errori. Alla fine di un campionato bisogna sbagliare il meno possibile”. Non solo Da Costa, anche Coppola si è reso protagonista di interventi importanti ma non ci sono dualismi, gioca chi sta meglio: “Non mi sento titolare – ha affermato il brasiliano – sono contento di giocare e penso solo al lavoro in settimana per guadagnarmi la maglia il sabato. Il mister con me è stato chiaro; gioca chi lavora meglio durante gli allenamenti. Più in generale nessuno deve pensare a chi è titolare e chi no ma solo a dare il meglio possibile in allenamento”.

C’è anche il punto di penalizzazione, alla fine rimanere sopra le dirette concorrenti è uno stimolo in più: “Non parlo di cose accadute quando non c’ero, sicuramente fa piacere e sono stati bravi a riprenderselo perché ce lo siamo meritati sul campo. Ora il destino è nelle nostre mani e per noi è un aspetto positivo”. Oltre il punto restituito e il secondo posto in classifica, c’è anche tanto da lavoro da fare in settimana per un Bologna che ultimamente ha messo in mostra tanti limiti: “Non abbiamo giocato bene a Brescia ma credo che il pensiero deve essere positivo.  Ora dobbiamo migliorare tutto il gruppo e non concentradoci solo sui singoli reparti se la difesa prende gol o l’attacco non segna. Il globale deve migliorare perché sappiamo che il campionato è duro e che alti e bassi in una stagione capitano”. C’è però la determinazione per reagire e vincere la prossima partita casalinga con lo Spezia: “Abbiamo tanta rabbia e voglia di vincere, in casa ho visto un ambiente e un tifo di uno stadio coinvolgente. I tifosi sono vincini a noi anche nei momenti difficili. Siamo determinati a conquistare tre punti in casa. Vogliamo riscattare le ultime due partite perché sono stati commessi troppi errori e quando succede dentro hai la voglia di reagire”. L’aspetto confortante è che per il portierone brasiliano i playoff non sono un pensiero: “Il nostro obiettivo è difendere il secondo posto. I playoff non sono un pensiero, vogliamo arrivare secondi ed ho sempre creduto in questa squadra anche quando ero alla Samp e guardavo le partite. Sono fiducioso sul fatto che possiamo farcela vedendo come lavora questo gruppo”.  Infine, ieri la grigliata con il discorso motivazionale di Tacopina. Una iniziativa dal sapore speciale anche per Da Costa: “E’ stato carino, un pranzo diverso dalla norma, c’era tutto lo staff a dimostrare l’unione dell’ambiente. Questo aspetto è fondamentale”. Per concludere, la società ha fatto sapere che l’iniziativa che consente ai tifosi di acquistare il proprio biglietto al telefono sta procedendo bene, sono già 100 i tagliandi venduti durante la prima giornata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy