Con lo Spezia arriva la prima sconfitta stagionale. Bologna superato per 2-1

Con lo Spezia arriva la prima sconfitta stagionale. Bologna superato per 2-1

Poche indicazioni quelle fornite nella terza amichevole stagionale in quel di Castelrotto da un Bologna sperimentale, ben lontano da quello che affronterà il prossimo campionato di Serie A. Dopo aver concluso in vantaggio il primo tempo, nella ripresa si fa prima raggiungere e poi superare dallo Spezia, apparso decisamente più organizzato rispetto ai rossoblù per tutta la durata dell’incontro. Non potrebbe essere altrimenti, visto che il Bologna di Rossi è ancora un cantiere a cielo aperto, mentre gli uomini a disposizione di mister Bjelica sono pressocché gli stessi della passata stagione.

I due gol che hanno regalato la vittoria ai liguri sono arrivati nel breve volgere di quattro minuti: al 51′ rete di Rossi, che sfrutta un rinvio infelice di Maietta per trafiggere da pochi passi un incolpevole Da Costa, al 55′ il gol decisivo di Brezovec, che sfrutta un buco centrale nella retroguardia rossoblù per fulminare con un bel destro dal limite il portiere brasiliano. Poco altro da segnalare nella ripresa, se non una doppia occasione per Kristo, fermato da una paratona di Da Costa al 75′ e dal pallo tre minuti più tardi. Quasi invisibile un Bologna molto diverso da quello della prima frazione, che si è presentato al via della seconda frazione con la seguente formazione: Da Costa, Ferrari, Oiko, Maietta, Masina, Silvestro, Diawara, Crisetig, Cozzari, Mancosu, Cacia. Nel corso della ripresa hanno assaggiato il campo del campo Laranza anche Paponi, Morleo, Bianchi, Garics e Ceccarelli, senza comunque lasciare il segno.

Quella rimediata in un pomeriggio funestato dagli scontri tra tifosi delle due squadre e forze dell’ordine è una sconfitta che si alla vigilia era da mettere in conto, ma che dimostra ancora una volta (se ce ne fosse ancora bisogno) che il lavoro che Corvino dovrà svolgere in sede di calciomercato – sia in entrata che in uscita – è ancora tanto. Poche le indicazioni che Delio Rossi potrà trarre da questa partita: bene i due portieri (come sempre), Ferrari nell’insolito ruolo di terzino destro e i due baby Silvestro e Cozzari, male Maietta, Garics e tutto l’attacco, apparso decisamente in ombra. Difficile vedere un Bologna molto diverso nell’ultimo test in quel di Castelrotto, in programma domenica contro il Sud Tirol, per conoscere davvero i rossoblù bisognerà attendere ancora qualche settimana.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy