Bologna, si parte contro Pioli. Debutto in casa con il Sassuolo, San Petronio con la Juve

Bologna, si parte contro Pioli. Debutto in casa con il Sassuolo, San Petronio con la Juve

Il Bologna parte dunque giocando contro il suo ex allenatore. Esordio nel Colosseo del calcio, Delio Rossi e i suoi ragazzi inizieranno la loro nuova avventura in Serie A all’Olimpico di Roma al cospetto della Lazio di Stefano Pioli. Una partita dal sapore romantico, tra due ex allenatori che, in epoche diverse, si sono scambiati la panchina. Infatti, se Pioli ha allenato fino a due stagioni fa il Bologna, Delio Rossi vanta addirittura una Coppa Italia vinta con la formazione biancoceleste. Il presente contro il passato dunque, per un avvio duro ma preventivabile. Joey Saputo ha assistito al sorteggio in prima fila, affiancato da Beppe Marotta (a conferma degli ottimi rapporti tra le società) e da Urbano Cairo, patron del Toro. Se la prima è dura, la seconda invece è abbordabile. Il debutto davanti al pubblico amico per il Bologna sarà infatti contro il Sassuolo il 30 di agosto, la squadra che sta mettendo i bastoni tra le ruote al mercato del Bfc. Alla terza i rossoblù andranno a Genova per affrontare la Samp di Zenga, altro intreccio viste le numerose operazioni di mercato tra le due squadre e partita non impossibile. Inizio di media difficoltà, non durissimo, perché la seconda casalinga sarà contro un’altra neo promossa: il Frosinone. In sintesi, le prime due al Dall’Ara possono rappresentare un piccolo trampolino di lancio, un motivo in più per il Bologna nel cercare di arrivare all’inizio della stagione pronto e non ancora con i cartelli lavori in corso. Poi si sa, le piccole partono storicamente forte e forse il Frosinone arriverà bello pronto alla sfida del Dall’Ara. Per fare il quadro della situazione, l’avvio in casa non è dei più complicati, il Bologna affronterà dopo i ciociari Udinese e Palermo, prima del grande confronto tra le mura amiche contro una big datato 28 ottobre quando al Dall’Ara arriverà l’Inter dell’amico Mancini. La Juve? Il giorno di San Petronio, il 4 di ottobre, ma allo Juventus Stadium (ritorno fissato per il 21 febbraio). La rivincita con il Carpi invece sarà al Braglia alla nona giornata. Il periodo più complicato per il Bologna arriverà sul finire dell’autunno e quando il freddo renderà le fatiche meno dure, cinque partite difficili con l’avvio della salita a Verona contro l’Hellas, poi Roma e Napoli in casa (22 novembre e 6 dicembre) intervallate dal Toro in trasferta, per concludere con un’altra sfida esterna delicata con il Genoa a Marassi. Dopo la sosta invernale, invece, il Bfc riprenderà le ostilità a San Siro contro il Milan il giorno della befana, questo significa che alla penultima giornata di campionato i rossoblù si ritroveranno di fronte i diavoli rossoneri, nella speranza che tutto sia deciso e non ci sia ancora una salvezza in ballo. Ultima giornata per chiudere il campionato a Verona contro il Chievo. 

Ecco il calendario completo: 

Lazio-Bologna (23/8-17/1)

Bologna-Sassuolo (30/8-24/1)

Samp-Bologna (13/9-31/1)

Bologna-Frosinone (20/9-3/2)

Fiorentina-Bologna (23/9-7/2)

Bologna-Udinese (27/9-14/2)

Juventus-Bologna (4/10-21/2)

Carpi-Bologna (25/10-6/3)

Bologna-Inter (28/10-13/3)

Bologna-Atalanta (1/11-23/3)

Verona-Bologna (8/11-3/4)

Bologna-Roma (22/11-10/4)

Toro-Bologna (29/11-17/4)

Bologna-Napoli (6/12-20/4)

Genoa-Bologna (13/12-24/4)

Bologna-Empoli (20/12-1/5).

Milan-Bologna (6/1-8/5)

Bologna-Chievo (10/1-15/5).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy