Bologna: è caccia al portiere

Bologna: è caccia al portiere

Pantaleo Corvino lavora su tutti i reparti, ma ce n’è uno che vuole completare il prima possibile, quello chiave quando si tratta di affrontare qualsiasi campionato: il portiere. Tanti nomi usciti, alcuni concreti, concretissimi, altri meno. Partiamo da chi già c’è: Angelo Da Costa. Le ottime e decisive prestazioni ai playoff gli sono valse la riconferma, dovrebbe essere una formalità arrivare ad un accordo per proseguire assieme. Manca un altro estremo difensore per completare la coppia, quello che, secondo la dirigenza, potrebbe essere il titolare. O comunque l’idea è quella di avere due portiere affidabili in modo tale da non aver problemi tra i pali. Il primo della lista è, da tempo, Marco Storari. Fu uno degli obiettivi di mercato cercati anche a gennaio assieme a Sorrentino, Bardi e Da Costa che poi arrivò effettivamente qui. Il portiere ex viola è in scadenza con la Juve, attende segnali da Torino ma l’arrivo di Neto gli chiude le porte anche al ruolo di secondo portiere. Questo significa panchina, anche in Coppa Italia. A 38 anni Storari vuole fare le ultime due stagioni da protagonista, o secondo alla Juve o titolare da un’altra parte. Eccola allora l’ipotesi Bologna, una pista che nella serata di ieri ha avuto una forte accelerata, si parla di un’offerta contrattuale di un anno più opzione per il secondo. Storari vorrebbe un biennale, ma le parti sono comunque vicine e la sensazione è che la trattativa sia in dirittura di arrivo. Cifre? 500/600mila euro a stagione.

 

Capitolo Neto. Corvino ci aveva pensato, poi la volontà dei bianconeri di trattenerlo ha evidentemente fatto cambiare strategia al direttore sportivo rossoblù che comunque in Serie A non disdegna l’arrivo di un portiere di esperienza per far coppia con Da Costa. Altri nomi? I soliti noti. Se dovesse, pare di no, saltare Storari, il Bologna andrebbe forte su Mirante, promesso sposo alla Samp fino a due giorni fa ma ancora decisamente in bilico visto il riaprirsi della chance di un riscatto blucerchiato per Viviano, altro nome in orbita Bologna anche se decisamente più defilato. Sullo sfondo c’è sempre Bardi, ultima stagione al Chievo e ritornato alla casa madre Inter. Fidarsi ciecamente di un portiere che nell’ultima stagione ha giocato poco può essere un rischio. Anche Storari non ha fatto il titolare ma ha comunque disputato da protagonista la Coppa Italia e il suo bagaglio di esperienza sembra fare al caso di Corvino. E’ caccia al portiere dunque, in cima alla lista Marco Storari. Le sue mani per la porta del Bologna.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy