BOLOGNA-AVELLINO 2-3: RIVIVI IL MATCH

BOLOGNA-AVELLINO 2-3: RIVIVI IL MATCH

Premi f5 per aggiornare

Un finale al cardiopalma, una sofferenza eterna e uno spavento grande così: indimenticabile questa gara di ritorno, con l’Avellino che ci ha provato fino all’ultimo sfiorando una clamorosa qualificazione. Solo la traversa ha detto di no a Castaldo, e così il Bologna conquista la finale dei playoff nonostante la sconfitta. Sarà venerdì la gara di andata, contro chi tra Vicenza e Pescara lo scopriremo stasera: tre giorni per lavorare intensamente, tre giorni per ricaricare le pile. Noi saremo ancora qui a raccontarvela naturalmente, ma per oggi è tutto: buona serata da Luca Lollini e tutta la redazione di TBW.

E’ FINITA! IL BOLOGNA E’ IN FINALE!

95′: DA COSTA BLOCCA IN USCITA, nulla di fatto.

94′: AMMONITO MASINA, punizione per l’Avellino da posizione interessante.

93′: TRAVERSA DI CASTALDO!!! L’attaccante stoppa e si libera in area di Ferrari: tiro da pochi metri che si stampa sulla traversa.

93′: Contropiede preziosissimo del Bologna, sviluppatosi colpevolmente a singhiozzo: Maietta calcia alto da dentro l’area.

92′: AMMONITO SANSONE per aver allontanato il pallone.

91′: AMMONITO ARINI, intervento in scivolata sul cerchio di centrocampo il suo.

90′: SARANNO CINQUE I MINUTI DI RECUPERO.

89′: AMMONITO BITTANTE, per aver steso Buchel che si stava involando nella metà campo avellinese.

87′: Sansone guadagna una punizione vicino alla bandierina, secondi preziosi per il Bologna.

86′: TROTTA DALLA DISTANZA! Sfiora il palo e la tripletta l’attaccante irpino.

Voleé meravigliosa del centrocampista, che trova l’incrocio dei pali con una bomba dal limite dell’area: qualificazione riaperta. Kone si è tolto la maglia nell’esultanza ed è stato ammonito.

85′: GOL DI KONE! AVELLINO SUL TRE A DUE!

84′: AMMONITO ANCHE BUCHEL per un brutto fallo su Kone: non necessario, francamente.

83′: AMMONITO CASTALDO per fallo su Matuzalem a metà campo.

81′: AMMONITO OIKONOMOU, punizione per l’Avellino da quaranta metri: il Bologna allontana.

79′: FUORI CASARINI, DENTRO BUCHEL. Non cambia nulla nello schieramento tattico.

79′: Castaldo al limite dell’area prolunga di testa per Comi, che calcia il volo: Da Costa blocca a terra.

77′: AMMONITO DA COSTA, per aver perso tempo su un rinvio dal fondo.

76′: Contropiede ospite condotto da Rodrigo Ely, ma Ferrari lo stoppa regolarmente.

72′: Punizione per l’Avellino dall’out di destra: stacca Ely, che però ha commesso fallo.

69′: Sciarpata coreografica dei tifosi irpini, presenti in massa al Dall’Ara.

65′: NON CE LA FA ZITO, AL SUO POSTO RITORNA BOMBER CASTALDO.

62′: Zito rimane a terra dopo uno scontro con Oikonomou, brutta botta alla coscia sinistra per lui che esce zoppicante.

60′: Casarini tiene vivo un pallone sulla destra e crossa sul secondo palo per Laribi: colpo di testa fuori.

58′: Colpo di testa di Kone, Da Costa fa buona guardia.

56′: FUORI MOKULU, DENTRO COMI: altra prestazione incolore dell’attaccante congolese.

56′: Duello prolungato tra Masina e Arini, che guadagna un fallo laterale.

54′: Cambio anche nell’Avellino, FUORI REGOLI DENTRO ALMICI.

53′: FUORI KRSTICIC, DENTRO MAIETTA: Delio Rossi decide di coprirsi.

Esultanza polemica di Cacia, che mima il gesto del parlare.

Lancio lungo di Laribi per Sansone, Frattali esce fuori dall’area ma sbaglia il rinvio: Cacia da trentacinque metri indovina il pallonetto vincente a porta sguarnita.

51′: GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL!!!! DANIELEEEEEEEEEEEE CACIAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!! DUE A DUE!!!!!

50′: Fa girare la sfera l’Avellino, il Bologna per ora aspetta.

46′: Subito attivo Zito, una vera spina nel fianco per la difesa: l’azione non si concretizza.

46′: CACIA AL POSTO DI ACQUAFRESCA, come detto problemi all’inguine per il marcatore rossoblù di oggi.

Squadre che tornano in campo, applausi di incoraggiamento da parte di tutto il Dall’Ara.

Si deciderà tutto nei secondi quarantacinque minuti quindi, poiché adesso all’Avellino basterebbe un gol per guadagnarsi la finale dei playoff. Il vantaggio immediato di Trotta aveva gelato il Dall’Ara, ma poi lo splendido pareggio di Acquafresca aveva riportato serenità. Anche perché nel proseguio solo due magnifici interventi di Frattali avevano tenuto a galla gli ospiti, specialmente un vero e proprio miracolo ancora su Acquafresca. Al quarantacinquesimo, però, ancora un ispiratissimo Trotta riportava in vantaggio gli ospiti: sarà una ripresa di fuoco.

Fischia la fine con qualche secondo di anticipo il direttore di gara: si va negli spogliatoi con l’Avellino in vantaggio per due a uno.

46′: Due i minuti di recupero decisi dall’arbitro. Intanto Acquafresca non ce la fa, problemi all’inguine per lui.

Bella giocata di Trotta, che servito in area si difende da Masina, si gira e infila la sfera all’angolino.

45′: DOPPIETTA DI TROTTA! L’AVELLINO TORNA IN VANTAGGIO

44′: Oikonomou chiude in area su Mokulu, pulito l’intervento del centrale greco.

42′: Gioco che ristagna a metà campo in questi ultimi minuti, sia da una parte sia dall’altra.

38′: Ha perso comprensibilmente verve l’azione avellinese dopo il pareggio di Acquafresca: agli uomini di Rastelli ora servono nuovamente due gol.

35′: Sansone protesta per un fallo non fischiato ai suoi danni, l’arbitro lo redarguisce.

33′: Si torna far vedere l’Avellino, con Regoli che crossa sul secondo palo per Zito che però spinge palesemente Mbaye.

31′: MIRACOLO DI FRATTALI! Progressione devastante di Masina sulla sinistra e cross perfetto: Acquafresca accorre e incorna a botta sicura, Frattali però si traveste da gatto e alza in angolo a mano aperta.

30′: Buon giro palla del Bologna in questi ultimi minuti, molto attivo Acquafresca che spazia sull’intero fronte offensivo.

28′: Sul calcio d’angolo proteste di Oikonomou per una trattenuta, ma l’arbitro non è d’accordo.

27′: FRATTALI DICE DI NO A LARIBI! MA CHE AZIONE DEL BOLOGNA. Acquafresca al limite dell’area scarica per Sansone, che di prima invita all’inserimento Laribi: palla deliziosa e Karim si trova davanti a Frattali, il quale però mette in corner la debole conclusione.

26′: SANSONE! Primo spunto del numero undici, pescato in avanti da Matuzalem: l’ex Samp va sul fondo sulla destra e mette in mezzo col suo piede meno felice, la difesa libera.

25′: Pressing alto in questo caso del Bologna, ancora Ely è in difficoltà e si rifugia in fallo laterale. Non sfruttano la rimessa però i rossoblù, e la palla è preda di Frattali.

23′: Ely colpisce di testa ma manda alta la punizione ospite.

22′: La partita intanto è ripresa e Laribi diventa il primo giocatore a finire sul taccuino dell’arbitro: intervento a fermare Regoli, giallo sacrosanto.

Taglio magistrale di Krsticic in profondità, Acquafresca in scivolata da posizione defilata trova l’angolino lontano: tutto bellissimo.

19′: GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL DEL BOLOGNAAAAAAAAA!!! ROBEEEEEEERT ACQUAFRESCAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!! UNO A UNO!!

18′: Bel calcione di Masina su Kone, senza conseguenze in termini di cartellini.

16′: Avellino ancora pericoloso a sinistra, il cross di Visconti però non trova nessuno in area. L’azione prosegue e Arini manda alto dalla distanza.

16′: Si scalda Gomis, il secondo portiere avellinese, ma Frattali intanto riprende con una strettissima fasciatura alla coscia destra.

15′: Qualche problema per Frattali, pare aver messo male la gamba destra nell’uscita di pochi secondi fa.

14′: Sansone cerca Masina sul primo palo, contrastato bene dalla difesa: il portiere esce e agguanta il pallone.

13′: MATUZALEM A GIRO! Frattali vola e leva il pallone dall’angolo lontano, sarà corner per i padroni di casa.

12′: Krsticic ci prova addirittura da poco oltre la metà campo, con la sfera che finisce in curva Bulgarelli.

10′: Visconti calcia la punizione da trenta metri, respinta dalla barriera.

9′: Rossoblù in difficoltà, altra azione irpina e Laribi stende Trotta lontano dalla porta.

8′: Risponde il Bologna guadagnando una punizione da trenta metri: nulla di fatto.

Zito va sul fondo sulla sinistra e crossa in mezzo dove Trotta si avventa sul primo palo anticipando Ferrari: tocco da due passi e Da Costa battuto.

7′: GOL DELL’AVELLINO! TROTTA PORTA AVANTI GLI OSPITI!

5′: Bello spunto di Kone, trovato in area da Regoli: il tentativo di cross però finisce direttamente fuori.

4′: Pressa alto l’Avellino, Da Costa calcia fuori un rinvio.

1′: Laribi pescato in area da Masina, calcia rasoterra da posizione defilata: nessun problema per Frattali.

TUTTI IN PIEDI AL DALL’ARA, SI COMINCIA!

Squadre schierate a centrocampo: ormai ci siamo, sta per cominciare il ritorno della semifinale dei playoff.

Tanti volti noti del calcio italiano ed ex rossoblù presenti in tribuna: Roberto Mancini, Nicola Rizzoli, Alessandro Diamanti, Nicolò Cherubin per citarne alcuni.

Meno di cinque minuti al fischio d’inizio, e il presidente Joe Tacopina si gode soddisfatto il colpo d’occhio dello stadio.

Cambio di regia intanto qui nel Live TBW: subentra Luca Lollini, ritroverete Luigi Polce per le pagelle di questa sfida cruciale.

Sorprese anche nell’Avellino, poiché Rastelli passa a un centrocampo puro a quattro con Zito a sinistra e Regoli a destra. Davanti Trotta, preferito a Comi, fa coppia con Mokulu. AVELLINO (4-4-2): Frattali; Bittante, Ely, Vergara, Visconti; Regoli, Arini, Kone, Zito; Trotta, Mokulu.

FORMAZIONI UFFICIALI! Partiamo dal Bologna, con Rossi che opta per Ferrari accanto a Oikonomou in difesa, Laribi mezzala e Krsticic sulla trequarti, alle spalle della coppia Sansone-Acquafresca. BOLOGNA (4-3-1-2): Da Costa; Mbaye, Oikonomou, Ferrari, Masina; Casarini, Matuzalem, Laribi; Krsticic; Acquafresca, Sansone

Buon pomeriggio amici di TBW, un caloroso saluto dal Dall’Ara vi giunge dal vostro Luigi Polce, che anche oggi vi terrà compagnia e vi racconterà tutte le emozioni di Bologna-Avellino, semifinale di ritorno dei play-off di Serie B. Fischio d’inizio previsto per le 18:30, nel frattempo mettetevi comodi e gustatevi la lunga marcia di avvicinamento alla gara!

Un gol di vantaggio da conservare, un sogno promozione ancora da cullare: questa, in estrema sintesi, è Bologna-Avellino. Il Dall’Ara sarà vestito a festa per l’occasione, con circa 20.000 presenti sugli spalti a colorare l’impianto di rossoblù e a spingere i ragazzi verso un’altra sfida, quella decisiva. Guai però a distrarsi, l’Avellino non è ancora morto!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy