Zara (Stadio): “Gabbiadini sogno impossibile, Destro ha sbagliato sabato”

Zara (Stadio): “Gabbiadini sogno impossibile, Destro ha sbagliato sabato”

Furio Zara, intervenuto alla trasmissione “Quasi Gol”, ha commentato la partita di sabato fra Bologna e Roma e ha rivelato qualche particolare interessante sul mercato di riparazione che attende la società rossoblù.

Furio Zara, intervenuto alla trasmissione “Quasi Gol”, ha commentato la partita di sabato fra Bologna e Roma e ha rivelato qualche particolare interessante sul mercato di gennaio che attende la società rossoblù. “Rocchi ha commesso degli errori da ambo le parti, ma non stupiamoci se viene favorita la squadra più forte, perché succede spesso così in ItaliaDestro ha sbagliato togliendosi la maglia, perché sapeva di essere in diffida e perciò non si poteva permettere di prendere un altro cartellino giallo. Donadoni – continua il giornalista di Stadio – ha fatto bene a indispettirsi, perché il bomber si è chiamato fuori da solo per il prossimo impegno. Maietta invece si è dimostrato un grande uomo e di avere davvero a cuore la maglia del Bologna. Gli auguro di essere a disposizione già per la sfida dell’Olimpico”.

A proposito della match che aspetta Giaccherini e compagni, Zara la vede così: “Il Torino è sempre una squadra pericolosa, soprattutto sulle fasce, che gioca bene e non è da escludere che riesca a raggiungere nuovamente l’Europa League. Il Bologna però viene da tre risultati positivi e deve cavalcare questo momento, andando all’Olimpico per giocarsela a viso aperto.

Nonostante i dieci punti nelle ultime cinque uscite, il mercato di riparazione sarà l’occasione per sfoltire e colmare le lacune della rosa. “Giocatori come Crisetig e Pulgar rischiano il taglio, il mister ha fatto scelte ben precise, avendo utilizzato sedici giocatori in tre gare. Gabbiadini -rivela Zara – resta un sogno impossibile, sia per le richieste economiche del Napoli e del calciatore, sia per questioni tecniche, visto che è l’unica alternativa a Higuain. Oikonomou non creda possa partire, visto che è una pedina importante per il reparto arretrato, che rischierebbe di ritrovarsi con la coperta corta”. 

Il giornalista di Stadio chiude con un pensiero sulla lotta salvezza e su Giaccherini, sempre più in ottica azzurra: “Il “Giack” andrà agli Europei, ne sono convinto. Le prestazioni sono dalla sua parte, inoltre il CT ha una grande stima in lui. Per quanto riguarda le zone basse della graduatoria, Carpi e Verona sono messe davvero male – afferma Zara -, nonostante che abbiano fatte scelte diverse in panchina. Hanno organici con diverse lacune: l’Hellas paga l’assenza di un bomber come Toni, mentre gli emiliani hanno diversi calciatori non al livello di questa Serie A. Altre squadre possono essere risucchiate nella zona pericolosa, come l’Atalanta. Il Bologna, continuando sulla scia degli ultimi risultati, può davvero scalare la classifica“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy