Zara: “Pieni poteri a Donadoni, squadra da rifare in estate”

Zara: “Pieni poteri a Donadoni, squadra da rifare in estate”

Le parole di Furio Zara a è-tv

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Ospite di Sportoday, Furio Zara di Stadio ha analizzato la situazione del Bologna dopo la sconfitta di Crotone:

“Siamo alla 16esima sconfitta, la società decide per il ritiro che significa pieni poteri a Donadoni. Mezza squadra in estate andrà rifatta. La classifica parla chiaro, ci sono 10 punti tra decima e undicesima, il Bologna fa parte della seconda fascia. C’è troppo divario – ha affermato – La fiducia della società in Donadoni c’è e bisogno tenere conto anche di questo. Il ritiro è l’arma dei disperati, significa che tanto è stato sbagliato e che i giocatori vanno stimolati, evidentemente da soli non sono in grado di trovare stimoli e lo staff non riesce a trasmetterli. La società ha messo dei bambini dietro la lavagna”.

Ancora Zara: “Il Crotone ne aveva presi 4 dal Torino, ma è evidente che il Bologna in questo momento è inferiore ai calabresi, che hanno limiti tecnici palesi. Scuse? Ognuno cerca di fare bene il proprio lavoro, il punto è che ci sono limiti da correggere e serve molto tempo. Non bisogna farsi illusioni, questa squadra non è in grado di fare il salto di qualità. Saputo non investirà, la filosofia societaria prevede una crescita lenta e con questo dovremo fare i conti”.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. 12345678 - 8 mesi fa

    Spero che Zara si sbagli, perché è Donadoni il colpevole principe, non sa trasmettere nulla ai giocatori, perché è il nulla, non è capace di crescere i giovani perché è “vecchio” dentro, preferisce i calciatori maturi perché non deve insegnare nulla, non sa niente di schemi, e non “legge” le partite perché non è un allenatore, è permaloso e saccente, è solo uno che ruba uno stipendio indecente.
    Credo che prima di rifondare una squadra sia meglio cacciare lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy