Zara: ”Per la prima volta al Dall’Ara non c’è stato un coro ad personam per Saputo”

Zara: ”Per la prima volta al Dall’Ara non c’è stato un coro ad personam per Saputo”

Le parole di Furio Zara a Rete 7

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Ospite di Sportoday su Rete 7 il collega di ha risposto alle domande di Rita Mandini e degli ascoltatori dopo la vittoria sul Sassuolo:

“La prestazione ieri non c’è stata, la vittoria sì. Quante volte in passato il Bologna è uscito con rimpianto dal campo per non aver preso punti? Stavolta abbiamo raccolto frutti che non avevamo seminato noi – ha affermato Zara – Ora la classifica è robusta e sabato c’è il Genoa, un’altra possibilità per avvicinare il decimo posto. I fischi del pubblico? I silenzi fanno più rumore dei cori, ieri c’è stato uno sciopero di un quarto d’ora e per la prima volta durante la gestione Saputo non ci sono stati cori ad personam. Ci sono stati i fischi all’intervallo perché il Bologna stava giocando male e sembrava che non funzionasse niente tranne per i primi dieci minuti”.

Ancora Zara: “Pulgar si sta rivelando al terzo anno un ottimo acquisto e bisogna dare i giusti meriti a Corvino. Gioca davanti alla difesa, un ruolo delicato, ma è uno di quelli che sta crescendo. Donadoni, tra l’altro, sottolineò mesi fa le sue doti balistiche e ieri c’è stata la prova di questo. Destro? Aveva ragione ad essere dispiaciuto per l’esclusione, dall’altro Donadoni non era del torto perché questo Destro non ti risolve le partite. Ieri Mattia ha giocato un buon match, sfiorando due gol e da sufficienza piena, ma non è ancora il Destro che risolve i match”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy