Zara: “La lontananza di Saputo non aiuta. Genoa? Conta solo fare i tre punti”

Zara: “La lontananza di Saputo non aiuta. Genoa? Conta solo fare i tre punti”

Le parole di Furio Zara intervenuto a ‘Quasi Gol’.

Ai microfoni di Radio Bologna Uno è intervenuto Furio Zara parlando del complicato momento che sta attraversando il Bologna.

Il giornalista di ‘Stadio’ prova ad analizzare la situazione commentando anche le parole di Fenucci: “L’ad rossoblu dice cose ben precise, in primis conferma Donadoni anche se lui si è sempre mantenuto vago: non è una buona cosa. Poi punta il dito sullo staff medico e infine fa una constatazione: la squadra è andata, ha spento la luce, conta solo fare quei due tre punti per chiudere il discorso salvezza poi ci sarà tempo per pensare al futuro. Al San Paolo ho avuto pessime sensazioni sia quando i giocatori sono sfilati a testa bassa in pullman sia in campo. C’era una squadra che giocava a calcio senza neanche forzare tanto, il Napoli, contro un Bologna che invece non aveva equilibrio, non arrivava mai sulla palla: il primo pallone toccato da Reina è stato un alleggerimento di Callejon al minuto 20. Dopo la figuraccia di Napoli qualcosa deve succedere. Ora col Genoa conta solo fare i tre punti in qualsiasi modo e poi archiviare una stagione che aveva illuso tanta gente soprattutto con l’arrivo di Donadoni”.

Zara poi commenta le vicende societarie che stanno influendo e non poco sul rendimento della squadra: “Abbiamo un presidente che viene a Bologna per una volta al mese, resta due giorni e poi torna in Canada: questo non aiuta. Saputo è una benedizione per noi, però la lontananza di chi comanda non aiuta, nè la squadra nè l’apparato dirigenziale. Inoltre la società sta cercando di risolvere il caso di Diawara e Giaccherini, ma lo sta facendo senza ds perchè Corvino è un separato in casa: non si è mai visto alle partite e non ha contatti diretti sulla squadra. Queste situazioni si ripercuotono sulla squadra e creano un clima pesante che non fa bene”.

La situazione di classifica sta diventando partita dopo sempre più preoccupante e la prossima gara col Genoa diventa un’occasione da non sbagliare per chiudere il discorso salvezza. Zara presenta così il match di domenica contro i liguri: “Se il bologna non batte il Genoa la situazione si complica e dovremo soffrire molto per le restanti tre giornate. Dobbiamo ringraziare il Chievo di aver frenato il Frosinone, ma ora dobbiamo solo pensare a vincere”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy