Zara: “La cessione di Diawara è inevitabile, poi arriveranno 3 o 4 nuovi innesti non troppo costosi”

Zara: “La cessione di Diawara è inevitabile, poi arriveranno 3 o 4 nuovi innesti non troppo costosi”

Le parole di Zara a Radio Bologna Uno.

Ai microfoni di ‘Quasi Gol’ è intervenuto Furio Zara che in primis ha fatto il quadro delle strategie di mercato del Bologna: “Al momento le questioni principali sono tre. La prima è il via libera alla cessione di Diawara che andrà al miglior offerente, in questo momento è la Roma. In seconda battuta c’è il nodo Giaccherini: ha uno stipendio pesante e le richieste del Sunderland sono onerose quindi al momento non ci sono i presupposti economici per la sua permanenza a Bologna anche se la volontà del giocatore è quella di stare qua. In terzo luogo c’è l’affare Vilhena, un ragazzo ventunenne molto bravo che potrebbe arrivare in prestito a Bologna in sinergia con l’Inter. Fenucci ha annunciato che quest’anno sul mercato non ci saranno fuochi d’artificio ma quei tre o quattro rinforzi a costi che non vadano a gravare sul bilancio ma che migliorino la squadra. Quest’anno l’ossatura c’è già: come dichiarato da Di Vaio e Donadoni mancano 4 o 5 innesti. Bisogna fare in fretta perchè il mercato non aspetta e sarebbe un delitto commettere l’errore dell’anno scorso quando si andò in ritiro con pochissimi giocatori a disposizione”.

Diawara sembra il candidato principale alla cessione e con i soldi incassati dalla sua vendita il Bologna avrà a disposizione un tesoretto da reinvestire per rinforzare la squadra. Zara fa il punto della situazione legata alla partenza del regista guineano: “La cessione di Diawara è inevitabile, son convinto che partirà perchè quando una società mette in vetrina un giocatore significa che lo vuole vendere. In pole position c’è la Roma con Sabatini che sta dialogando con Fenucci da diverse settimane. Ma c’è anche la Fiorentina che con Corvino ha una corsia preferenziale con il giocatore: l’ex Ds rossoblu conosce bene l’agente del guineano. In tutte questo il Bologna farà i suoi conti quindi lo venderà a chi offrirà di più, c’è la volontà di monetizzare al massimo”.

Infine il giornalista chiude con una parentesi sugli Europei in Francia: “Per gli europei vedo molto bene l’Inghilterra, poi la Francia che è favorita da padrone di casa e la sorpresa può essere il Belgio. L’Italia ieri l’ho vista in grave difficoltà e non mi aspetto molto, a parte la difesa siamo in un buco nero a centrocampo e anche in attacco è molto complicata la situazione perchè non c’è qualità. Eder è involuto, Insigne va a sprazzi e non è apprezzato in pieno da Conte mentre Zaza è una riserva alla Juve. Giaccherini l’ho visto bene ha fatto una buona gara e ha avuto anche qualche occasione sbagliando la mira”.

0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy