Zara: “Jovetic suggestione complicata, fondamentale confermare Giack e Donadoni””

Zara: “Jovetic suggestione complicata, fondamentale confermare Giack e Donadoni””

Le parole di Furio Zara a “Quasi Gol”.

Ospite della trasmissione radiofonica “Quasi Gol”, Furio Zara ha parlato degli ultimi sviluppi del mercato del Bologna: “La finestra non è ancora chiusa, anche se le operazioni più importanti sono state portate a termine. Qualcosa si può muovere attraverso dei prestiti e la dirigenza valuterà eventuali occasioni“.

Il giornalista di Stadio si concentra poi sui singoli: “Ieri è venuto fuori il nome di Jovetic, una suggestione molto complicata, sia perché il montenegrino gioca ormai da diversi anni ad alto livello, sia perché ha uno stipendio fuori dalla portata del club di Saputo. L’operazione si baserebbe sull’ottimo rapporto fra JoJo e Corvino, ma non credo ci siano i presupposti”.

Constant, invece, sembra ad un passo: “Una buona opportunità. L’ex Chievo va ad arricchire il reparto degli esterni ed è uno che può coprire tutta la fascia – dice Zara -. Penso che farà comodo a Donadoni per questi cinque mesi e se si comporterà bene potrebbe anche rimanere più a lungo”.

Zara fa anche il punto sulle cessioni: “Su Morleo e Mbaye la società è stata chiara: il primo è comunque sul mercato e non rientra più piani, mentre il secondo non ha mai dimostrato di essere all’altezza di questa squadra e può partire, forse in uno scambio con Tachtsidis del Genoa – il pensiero del giornalista -. A destra sta tornando anche Krafth, che sta recuperando in maniera lenta, speriamo che confermi le buone indicazioni che si avevano di lui ad inizio stagione”. 

Infine un commento su due cardini di questo Bologna come Giaccherini e Donadoni, che i tifosi non vogliono perdere in vista della prossima stagione: “Giaccherini è un elemento fondamentale, essendo stato decisivo in più di un’occasione, ha spessore internazionale e andrà agli Europei. Potrebbe giocare benissimo con Gabbiadini, anche se non credo succederà mai purtroppo”.

“La conferma di Donadoni è uno snodo fondamentale, lo si dovrà far lavorare con calma e tranquillità per puntare a obiettivi più importanti – chiude Zara -. Il rapporto con Cassano è molto particolare, anche se il mister è riuscito a gestirlo bene fino almeno a metà stagione, prima che Fantantonio abbandonasse il Parma”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy