Zara: «Biabiany? Difficile perché l’Inter non lo cede in prestito»

Zara: «Biabiany? Difficile perché l’Inter non lo cede in prestito»

Il punto del giornalista di Stadio ai microfoni di Radio Bologna Uno

Furio Zara, firma del Corriere dello Sport – Stadio, è intervenuto in diretta a “Quasi Gol” su Radio Bologna Uno. Il giornalista veneto ha fatto il punto sulla Nazionale di Conte, soffermandosi poi sulla vittoria della Fortitudo contro Brescia e sul mercato del Bologna. «Nessuno avrebbe potuto immaginare un’Italia così all’Europeo – ha dichiarato Zara –. La squadra di Conte ci sta sorprendendo, anche se l’allargamento a 24 squadre ha abbassato la qualità. Le partite che contano saranno quelle a eliminazione diretta. L’ultima gara del girone contro l’Irlanda non ha grande importanza, ma Conte chiederà sicuramente ai suoi ragazzi di non giocare al massimo per conquistare il terzo successo consecutivo».

FORTITUDO – «Quello che è successo ieri al PalaDozza è straordinario. Il pubblico ha permesso alla squadra di superare i propri limiti».

BOLOGNA – «Saputo ha posto le basi per un futuro glorioso, però quest’anno non si spenderà come 12 mesi fa. Se il Bologna non riuscirà a vendere un giocatore per fare cassa il mercato non regalerà grandi colpi. Donadoni ha bisogno di certezze, sicuramente arriveranno 3-4 rinforzi importanti. Biabiany? È difficile perché l’Inter non ha intenzione di cederlo in prestito. Credo che Destro abbia la leadership tecnica del reparto offensivo, il Bologna punterà ancora sull’attaccante marchigiano. Maggio? Non gioca da più di un anno, penso che si possa aspirare a qualcosa di meglio. Colpi imminenti? Arrivassero un paio di giocatori per l’inizio del ritiro sarei già contento».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy