Zanarini: “Domani meglio Rizzo di Mounier…”

Zanarini: “Domani meglio Rizzo di Mounier…”

Intervenuto alla trasmissione radiofonica “Quasi Gol” Nicola Zanarini analizza la partita di domani contro il Torino e spiega i dubbi di formazione legati ai tanti indisponibili.

Si inizia parlando di Mancosu che sarà probabilmente titolare al posto dello squalificato Destro: “Mancosu è stato provato coi titolari nella rifinitura a porte chiuse e di solito Donadoni non si è mai smentito su quello che ha fatto a porte chiuse. L’ ex Trapani sarà quindi titolare ed è giusto che gli venga data una possibilità , speriamo che sia all’altezza.”

In ballottaggio con Mancosu c’è anche Robert Acquafresca, elogiato in conferenza da mister Donadoni che lo aveva già allenato in passato. Ma secondo Zanarini l’attaccante ex Cagliari non ha possibilità di scendere in campo: “Acquafresca è da mesi che non si esprime a buoni livelli e nonostante le parole al miele di Donadoni il giocatore non è pronto per scendere in campo.”

In difesa la situazione è ancora più complicata, con Rosssettini e Maietta reduci da infortuni quindi non al meglio della condizione. Zanarini ha però delle certezze: “Rossettini dovrebbe giocare titolare, è molto duttile e può giocare sia centrale sia a destra. Se recupera gioca lui dato che né Ferrari tantomeno Mbaye hanno convinto Donadoni. Insieme a lui ci saranno sicuramente Gastaldello, Oikonomou e l’inamovibile Masina a sinistra.”

A centrocampo i titolari saranno i soliti tre Brighi-Diawara-Donsah, mentre in attacco c’è un serrato ballottaggio tra Rizzo e Mounier per il ruolo di ala destra. Zanarini dice la sua: “Oggi è stato provato Rizzo e può essere la scelta giusta contro una squadra che gioca con esterni alti che spingono. Giusto dare una chance a Rizzo, più bravo in copertura, anche perchè potrebbe rivelarsi più utile di Mounier per frenare le avanzate dei vari Bruno Peres o Molinaro. Il francese potrebbe invece entrare nel secondo tempo e sfruttare la sua velocità per penetrare la difesa granata composta da giocatori forti ma un po’ lenti.” Continuando su Mounier, Zanarini spiega che un turno di stop farebbe bene all’ ex Montpellier: “Ha fatto una partenza sprint a inizio stagione anche per merito della preparazione anticipata per il campionato francese, poi in quest’ultimo periodo è calato ed è stato raggiunto se non superato da altri giocatori. Giusto quindi fare turnover dando spazio ad altri.”

Parlando degli avversari Zanarini ha dichiarato che non teme il Torino di Ventura: “Non è più il Torino di Cerci e Immobile, sono forti ma in attacco non mi fanno grande paura. Belotti non ingrana e Quagliarella non segna da parecchio.”

Si è parlato anche basket con un accenno al momento della Virtus Bologna che domani sera, senza l’infortunato Allan Ray, affronterà la delicata sfida contro Avellino: “Ray di sicuro non sarà in campo domani e si teme che lo stop sia anche più lungo. Valli dovrà farsene una ragione. Contro Avellino sarà una sfida molto difficile, ma da vincere a tutti i costi.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy