Zamparini: “I miei giocatori non si vergognano, pensano ai soldi”

Zamparini: “I miei giocatori non si vergognano, pensano ai soldi”

L’affondo di Zamparini

Imbufalito il patron del Palermo Maurizio Zamparini, intervenuto a Radio Goal il presidente rosanero è andato giù duro sia su Iachini sia sui suoi giocatori:

“Il Palermo non gioca a calcio, non approvo il modo di giocare di Iachini. Dovremmo imparare da Carpi e Frosinone, due squadre con monte ingaggi da 6 milioni mentre il nostro è da 35. Lo dico ai miei giocatori ma non si vergognano perché tutti i calciatori sono fatti così, pensano solo ai soldi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy