Viviani o Nagy in regia?

Viviani o Nagy in regia?

Con l’ungherese il Bologna perde poco, l’ex Verona ha più geometrie

Qualche dubbio anche a centrocampo per Roberto Donadoni.

Se Saphir Taider e Blerim Dzemaili sembrano inamovibili, è ballottaggio in regia tra Federico Viviani e Adam Nagy. L’ex Verona ha disputato le ultime due partite di campionato, mettendo in mostra verticalizzazioni e buone geometrie, dall’altro lato l’ungherese è uno degli uomini chiave del Bologna: quando è in campo i rossoblù perdono pochissimo.

Nagy è più veloce e dinamico, è in grado di far uscire palla con precisione dalla zona difensiva con una buona capacità di eludere il pressing avversario, è ancora carente sula verticalizzazione e il lancio lungo. Viviani è più compassato, ma ha più geometrie a lungo raggio, in sostanza è più regista classico. A Donadoni la scelta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy