Vitali: ” Si farà quello che si può, non servono spese folli ”

Vitali: ” Si farà quello che si può, non servono spese folli ”

Le considerazioni del giornalista del Resto del Carlino a Radio Bologna Uno

Vitali dalle premesse dichiarazioni dei dirigenti rossoblu s’immagina il tenore del mercato del Bologna: ” Già in partenza non si aveva voglia di fare mercato, visto il budget imponente speso in estate; anche i 10 punti di vantaggio sulla zona rossa non invogliano a fare mercato’‘.

Sempre sul mercato commenta: “Se si immaginano grandi colpi si sbaglia: massimo arriveranno un attaccante e difensore non onerosi. Si farà quello si può fare non hanno senso spese folli”.

Bologna che dopo la Juventus comincerà un girone di ritorno non proprio semplice: “Con la Juve la partita è inutile, ci possiamo aggrappare solo alla legge dei grandi numeri per cui una la perderà prima o poi. Il girone di ritorno è complicato , ma il margine è rassicurante. Con il Milan visto il momento favorevole, avrei giocato”. E sugli obiettivi dice: “Coi diritti Tv solo il 10° posto ti da 3 milione in più. ”

Interpellato sull’attacco rossoblu Massimo Vitali traccia un bilancio passato e futuro dei giocatori del Bologna in quel ruolo: “Sadiq c’è bisogno che dimostri il suo valore a Gennaio anche perchè Verdi avrà bisogno di un lungo tempo di rodaggio. Krejci rispetto a quello visto ad inizio stagione è in calo, ma da sempre il suo contributo. Destro lo vedo in forma al 70%, è normale senza  un ritiro fatto a pieno regime. Bisogna stimolarlo: ad esempio in Belotti vedo una cattiveria che lui non tira mai fuori.

Chiusura dell’intervento telefonico sul ritiro di Catania: “Il ritiro ha un senso perché saltando la giornata è saggio allenarsi una settimana e mantenere il focus sull’obiettivo. Fondamentale tenere tutti sulla corda

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy