Vitali: “Dopo l’abbondanza arriva la parsimonia”

Vitali: “Dopo l’abbondanza arriva la parsimonia”

Nell’articolo di spalla dell’edizione odierna del Qs, il giornalista commenta lo sbarco di Riccardo Bigon a Bologna.

Esattamente un anno fa il Bologna festeggiava la promozione, il Ds era Corvino, Tacopina era ancora presidente tanto che volle salire sul pullman che dava il via alla festa in Piazza, e Saputo era pronto a stanziare un budget importante per allestire una formazione da Serie A.

A distanza di un anno, tante cose sono cambiate. Partendo dal Ds, concludendo con il budget. Ecco il commento di Massimo Vitali sul Qs: “Dopo l’era dell’abbondanza obbligata (in quei giorni si doveva rifare la squadra) con Bigon si annuncia l’era della parsimonia – scrive Vitali – I soldi ci sono, perché nella sua ultracentenaria storia il Bologna mai aveva avuto un proprietario altrettanto ricco. Ma Saputo rivendica giustamente il diritto di non iscriversi al partito dei mecenati che ogni anno bruciano nella fornace del pallone montagne di risorse personali”. Sul budget di mercato, Vitali continua: “Le parole di Fenucci possono apparire una doccia gelata su chi coltiva il sogno di un Bologna chiamato a duellare con le grandi del nostro calcio. E invece sono solo un ruvido richiamo alla realtà che è insieme un messaggio di trasparenza rivolto ai tifosi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy