Un Ilicic rinato, dopo il “no” al Bologna

Un Ilicic rinato, dopo il “no” al Bologna

A gennaio sembrava in procinto di vestire la casacca rossoblù ma, alla fine, Josip Ilicic è rimasto in viola e nel finale di stagione si è rivelato uno dei giocatori più in forma e prolifici della Montella-band, assieme ad un altro ex Bologna, Alberto Gilardino. Proprio quando Salah ha iniziato a perdere dei colpi, lo sloveno è salito in cattedra ed ha trascinato la squadra viola fino ad un insperato quarto posto. Sette reti segnate nelle ultime sei partite e la sua firma sui cinque successi consecutivi che hanno fatto tirare un sospiro di sollievo a tutto l’ambiente, dopo la debacle europea.

Discontinuo a inizio anno, a gennaio ci ha provato il Torino a portarlo sotto l’ombra della Mole, ma la Fiorentina risponde “no” alla richiesta dei granata, mentre accetta l’offerta del Bologna, pronto a prenderlo a titolo definitivo. Secondo i bene informati, sarebbe stato lo stesso giocatore sloveno a rifiutarsi di scendere di categoria. Secondo la dirigenza e la stampa viola, si è trattato di un vero e proprio colpo di fortuna sia per il club che per il giocatore, visto il clamoroso exploit. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy