Ulivieri: “Donadoni? Valgono i contratti. Quando mi chiamò la viola…”

Ulivieri: “Donadoni? Valgono i contratti. Quando mi chiamò la viola…”

L’intervista di Renzo Ulivieri sul Corriere di Bologna. “Vi racconto di quando mi chiamò la Fiorentina”

Intervista sul Corriere di Bologna per l’ex tecnico rossoblù Renzo Ulivieri. Tema principale, Roberto Donadoni e il suo futuro.

“Alla Nazionale è sempre difficile dire no – ha ammesso Ulivieri – ha un sapore diverso rispetto a un club. Se ci vai, però, devi mantenere un entusiasmo elevato anche nei giorni in cui non si gioca. E’ un lavoro di qualità ma anche quantità”. Sul futuro di Donadoni, il presidente dell’Assoallenatori esprime un concetto chiaro: “Ci son contratti, e c’è chi li fa valere. Quando allenavo il Bologna mi arrivò una proposta dalla Fiorentina, io sono di quelle terre e per me era una bella cosa, Gazzoni però disse di no e io rimasi a Bologna”.

Donadoni ha dimostrato di avere valori tecnici, umani e professionali importanti, eppure in tanti si erano dimenticati di lui: “Strano, aveva fatto bene anche a Parma, e poi è stato capace di gestire una situazione molto critica. Ha alle spalle esperienze importanti, compresa la Nazionale, tanta roba. Il suo valore come allenatore non si discute. Con lui il Bologna si gioca le partite, ha perso la timidezza iniziale. Ora ha una sfrontatezza nel giocare su cui può costruire grandi basi per il futuro”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy