Udinese ancora senza rigori (e subisce tanti gol di testa), con Russo sei sconfitte di fila per il Bologna

Udinese ancora senza rigori (e subisce tanti gol di testa), con Russo sei sconfitte di fila per il Bologna

I dati statistici di Bologna, Udinese e dell’arbitro Russo

Consueta carrellata statistica in vista della sfida di campionato domenicale del Bologna. Nel weekend i rossoblù affronteranno l’Udinese al Dacia Stadium, una partita da sempre complicata. I precedenti narrano di 15 vittorie per i padroni di casa, 14 pareggi e 8 vittorie esterne. L’ultimo successo friulano è datato 2012 (2-0), l’ultima vittoria del Bologna è risalente alla stagione 2004-2005, segnò Tare su assist di Zagorakis, ma il Bologna a fine stagione andò comunque incontro alla retrocessione.

Precedenti favorevoli invece per Donadoni al cospetto di Colantuono e dell’Udinese. Il confronto diretto con l’allenatore avversario recita 3 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte. Bene il mister anche contro l’Udinese con 11 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte.

Passando alle statistiche tecniche, si nota come il rendimento casalingo dell’Udinese sia insufficiente. Conquistati solo 12 punti sui 33 a disposizione, mentre il Bologna ne ha conquistati circa la metà di quelli disponibili in trasferta: 15 su 33. Non bene i friulani in avvio di gara, sono solo 8 le reti messe a segno dalla squadra di Colantuono nel primo tempo, meglio il Bologna che è presenta un dato di 15 gol fatti nei primi 45 minuti. Dati diversi anche nei secondi tempi, un aspetto che spesso ha visto in difficoltà il Bologna. 12 gol subiti dai friulani nella ripresa, 23 per i rossoblù. Momento critico per la squadra di casa il quarto d’ora tra il 75′ e il 90′ con 6 reti subite. Peggio fa il Bologna, perché negli ultimi 15 minuti spesso è arrivato il tracollo: sono 10 i palloni raccolti da Mirante nella propria rete nel finale di gara.

Una chiave importante della sfida può essere rappresentato dalle palle inattive. L’Udinese non ha ancora beneficiato di rigori a favore durante il campionato e ha subito 9 reti su palla inattiva, 5 di testa. I saltatori del Bologna potrebbero fare la differenza.

Per quanto riguarda l’arbitro Russo di Nola, il Bologna, con lui alla direzione è reduce da sei sconfitte in fila: 0-2 con il Lecce nel 2011, 1-2 con il Parma nel 2012, 1-0 a Catania nel 2013, 5-0 a Roma nella stagione della retrocessone e 3-0 a Firenze sempre in quell’anno. L’ultimo precedente è Bologna-Sassuolo 0-1 dell’agosto 2015.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy