Troppi infortuni per i rossoblu, in questa stagione bisogna invertire la tendenza

Troppi infortuni per i rossoblu, in questa stagione bisogna invertire la tendenza

Sono 22 gli acciacchi che hanno colpito i giocatori rossoblu da un anno a questa parte.

Gli infortuni sono stati un trend negativo che ha accompagnato il Bologna in tutta la passata stagione. A partire dall’estate scorsa il più colpito dagli acciacchi è stato Domenico Maietta, bloccato ben cinque volte, quattro delle quali per problemi muscolari. Un abituè dell’infermeria nell’anno passato è stato Giaccherini, tre infortuni, insieme a Donsah che ha passato buona parte della stagione ai box. Di origine muscolare anche gli infortuni che  hanno colpito prima Oikonomou poi Rizzo e Brienza, infine Mirante e Rizzo. Più gravi invece gli infortuni di Krafth e Ferrari. Il primo aveva subito una contusione al gluteo e ha recuperato solo nel finale di stagione mentre il secondo è ancora alle prese con l’infortunio al menisco.

Nella nuova stagione lo staff di Donadoni ha seguito i giocatori fin dall’inizio del ritiro con Giovanni Andreini a dirigere il lavoro atletico e Mauro Testa a occuparsi di postura e movimenti. Quest’ultima figura ricopre il ruolo di biomeccanico e monitora ogni giocatore singolarmente controllando il rendimento e le imperfezioni per evitare acciacchi derivanti da una preparazione deficitaria. Nonostante queste contromisure, gli infortuni restano una costante: in avvio di ritiro si sono fermati Tabacchi, Maietta, Floccari e Acquafresca. Tutti acciacchi comuni nel periodo della preparazione dove le gambe non girano ancora come dovrebbero ma comunque negativi per i giocatori che vedono stravolto il loro programma atletico.

Infine l’infortunio sicuramente più rilevante è quello di Mattia Destro. Il numero 10 si era fermato la sera del 12 marzo durante il match di San Siro contro l’Inter e ad oggi è ancora alle prese con un impegnativo e inaspettatamente lungo recupero: con grande probabilità tornerà al meglio solo nella seconda metà di settembre. Come ricorda Il Corriere Di Bologna, gli infortuni occorsi al Bologna da un anno a questa parte sono ben 22, un trend negativo che va assolutamente invertito lavorando meglio e facendo appello anche alla fortuna.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy