Taco se ne va, Saputo pronto a fare il presidente?

Taco se ne va, Saputo pronto a fare il presidente?

Assegno da tre milioni, è questa, più o meno, la cifra con cui Joe Tacopina verrà liquidato dal Bologna. Ieri l’ultima da membro del Bfc 1909 in tribuna al Dall’Ara, selfie, saluti, abbracci, un pizzico di commozione. Saluta dunque Tacopina, dopo aver traghettato il Bologna dalle mani di Guaraldi a quelle di Saputo, un passo fondamentale anche se contornato da qualche errore. Chissà però se ora saremmo a questo punto se l’avvocato newyorchese non avesse fatto il diavolo a quattro per strappare il Bfc dalle mani della vecchia proprietà. Adesso però è il momento di salutare, chissà se Joe rientrerà nel calcio dalla porta di servizio rappresentata dal Venezia; lo scopriremo. Ora occorre trovare un sostituto per il ruolo di presidente, non sarà Marco Di Vaio che ha già un preciso compito, non sarà Fenucci che è l’amministratore delegato ma con deleghe precise, potrebbe dunque toccare al chairman, al proprietario, a colui che a suon di investimenti ha realmente salvato il Bologna dal collasso. Sarà dunque con ogni probabilità Joey Saputo a sostituire Tacopina, diventando trentunesimo presidente della storia del Bologna. Dovrebbe accadere venerdì, quando sarà in scena un cda a Casteldebole. Il magnate canadese è atteso in Italia a breve, e non è escluso che nel consiglio verranno effettuati cambiamenti, magari l’uscita di quei consiglieri vicini a Tacopina. Una cosa è certa, l’era Saputo, può iniziare ufficialmente in tutti i sensi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy