Taci: “Parma? C’erano 240 milioni di debiti”

Taci: “Parma? C’erano 240 milioni di debiti”

Il petroliere albanese, che in passato cercò anche di comprare il Bfc, è ritornato sulla sua breve esperienza a Parma

Rezart Taci non è fortunato con l’Emilia, o l’Emilia non è fortunata con lui. Dopo essere stato ad un passo dall’acquistare il Bologna, conferenza già programmata prima della clamorosa uscita di scena, il petroliere albanee è stato per pochi giorni proprietario del Parma, che da lì a poco fallì. Taci ha recentemente spiegato la sua decisione:

“Un legale italiano ebbe l’idea di acquistare il Parma – ha ammesso – Io dissi di sì solo a certe condizioni, tra queste che il monte debitorio non superasse i 70 milioni di euro. Guardando le carte scoprimmo che i debiti erano di 240 milioni con una squadra praticamente retrocessa e con 100 giocatori a libro paga. Da qui abbiamo deciso di cedere la società, la strada più semplice”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy