Stefano Pioli progetta la squadra per domenica

Stefano Pioli progetta la squadra per domenica

In vista dell’importante incontro di domenica contro la sua ex squadra, l’allenatore Stefano Pioli richiama all’ordine i suoi giocatori e pensa alle tattiche per affrontare un avversario in cerca di riscatto davanti al suo pubblico.

di Amos Segal

Domenica è tempo di ritorno per l’allenatore Stefano Pioli, che si trova a dover affrontare la sua ex (dal 2011 al 2013) società, il Bologna.

L’allenatore parmense vuole dare un degno prosieguo di campionato alla sua squadra, caricata dalla bella vittoria esterna di Firenze per 3-1 sui viola dopo l’opaco pareggio casalingo (0-0) contro la neo-promossa Carpi.

Il modulo che con ogni probabilità verrà adottato anche contro il Bologna sarà il 4-1-4-1, con i rientri del difensore olandese Wesley Hoedt e del centrocampista (e capitano) Lucas Biglia; l’italo-argentino della Lazio porta ancora evidenti i segni dell’entrata assassina di Felipe Melo durante la gara vinta a Milano contro l’Inter (2-1), costata al brasiliano il rosso diretto. Hoedt ha superato i dolori alla schiena con qualche oretta di sano riposo.

A differenza del Bologna, la squadra biancoceleste agli ordini di Pioli ha anche gli impegni europei e la Coppa Italia, quindi in questo mese di gennaio, anche grazie al mercato di riparazione, si possono gettare le basi per indirizzare la stagione sportiva verso più alti ed ambiti traguardi. Stefano Pioli ieri a Formello ha fatto le sue prove tattiche in vista dell’incontro contro una squadra che ha voglia (e bisogno) di punti dopo la mediocre prova contro il Chievo Verona, terminata con un’inopinata sconfitta.

Mancano titolari preziosi come il portiere Marchetti, i difensori Basta, De Vrij e Gentiletti, insieme all’attaccante Kishna e quindi, come dice il proverbio “squadra che vince, non si cambia” e sul prato verde del “Dall’Ara” scenderà l’undici vittorioso di Firenze: Biglia dietro ai 4 del centrocampo (Keita, Parolo, Milinkovic e Candreva) supportanti la punta Djordjevic; dietro, il reparto difensivo composto da Radu, il recuperato Hoedt, Mauricio e Konko.

Gli ingredienti per un incontro alla pari tra due squadre affamate ci sono tutti, speriamo che il gioco espresso in campo non deluda gli appassionati e gli addetti ai lavori.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy