STADIO: Krejci, il Nedved 2.0

STADIO: Krejci, il Nedved 2.0

Il ceco, seguito dai migliori club europei, alla fine ha scelto Bologna.

In Repubblica Ceca, il nostro Ladislav Krejci è già stato battezzato da qualche anno come l’erede di Pavel Nedved, fenomeno della Juve ai tempi di Lippi e Capello.

Questo tipo di paragone al Bologna non porta bene, ricordo per esempio Mourad Meghni: il nuovo Zidane che ha fatto solo una partita buona, per poi sparire nel dimenticatoio. Quindi al momento serve rimanere umili, ma di certo non ci si aspettava questo inizio. Il trottolino mancino della fascia ha stupito tutti, per qualità mischiata alla corsa supersonica ed all’impegno nel tornare ad aiutare la difesa, se poi fa anche gol. Fa strano pensare che, negli ultimi anni, il ragazzo è stato cercato dai top club europei ma alla fine ha scelto il buon progetto che c’è dietro al Bologna.

Il Bologna del 2016/2017 era una grande incognita: la campagna acquisti ha prodotto giovani poco conosciuti al nostro campionato e sul quale non si poteva dare un giudizio effettivo. Il primo responso è arrivato dalla partita di Coppa Italia, ed è positivo. Ora il prossimo impegno di campionato con il Crotone,  sarà occasione di conferme

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy