Stadio: derby del potere

Stadio: derby del potere

Domenica la sfida tra Saputo e Squinzi.

Non solo derby emiliano tra le uniche due realtà della regione rimaste in Serie A, ma anche scontro di capitali, prospettive e potere.

Come riporta Stadio, la sfida di domenica è anche uno scontro di capitali tra una delle famiglie più ricche del pianeta e l’ex presidente di Confindustria. Diversa la storia, il Sassuolo dieci anni fa veleggiava in Serie C, identica l’ambizione verso il futuro. Se da un lato il Sassuolo sta già toccando con mano l’Europa, il Bologna spera di arrivarci a breve, ma intanto domenica sogna il sorpasso in classifica.

I dati. Valore dell’organico a favore del Sassuolo (98,40 contro 74,28), giocatore più caro Berardi 20 milioni, il Bologna è a 11 con Destro, stipendio più alto per il bomber numero 10 con 1.6 milioni contro l’1.1 di Berardi. Monte ingaggi più alto per i rossoblù (34 a 28) e saldo negativo nell’ultimo mercato (-4,4). Il Sassuolo ha generato due belle plusavalenze con Vrsaljko e Sansone ceduti a 18 e 13 milioni per un saldo finale di 15 milioni. Solo 4 stranieri in rosa per il Sassuolo, 15 per il Bfc che però ha 12 nazionali contro 2 e una età media più bassa (25,2 contro 27).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy