Spread anche nel calcio, in Italia mancano le strutture (e gli stadi non si riempiono)

Spread anche nel calcio, in Italia mancano le strutture (e gli stadi non si riempiono)

Lo spread calcistico tra la Serie A e gli altri campionati

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

(ANSA) – MILANO, 30 MAG – C’è uno spread anche nel calcio, e fra Serie A e Bundesliga è sfavorevole all’Italia come quello fra i titoli di Stato italiani e tedeschi. “E’ in linea con quello del sistema Paese, 208,3”, spiega Niccolò Donna, responsabile centro studi della Figc, durante la presentazione del Reportcalcio, chiarendo che il ‘football spread’ è un parametro calcolato per riassumere il differenziale fra indicatori economici, patrimoniali e sportivi della Bundesliga, campionato di riferimento, rispetto agli altri 4 principali europei.

Il campionato tedesco ha uno spread negativo solo rispetto alla Premier (-25,7), mentre la Liga contiene la distanza (57,9), e la Serie A precede solamente la Ligue1 (227,3). Il ritardo dell’Italia “è legato in gran parte alla carenze del sistema infrastrutturale”, sottolineando che “negli stadi di Serie A oltre 8 milioni di posti restano invenduti, mentre negli altri campionati sono circa 1 milione. Sommando la Serie B, si arriva a 18 milioni, con un potenziale inespresso di 300 mln di euro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy