Siena, Mezzaroma deferito: chiese ai suoi di perdere

Siena, Mezzaroma deferito: chiese ai suoi di perdere

Non finiscono le inchieste sulle combine e sul calcio malato, l’ultima vicenda infatti riguarda l’ex presidente del Siena Massimo Mezzaroma che, secondo l’accusa, chiese nel 2011 ai suoi giocatori di perdere una partita. Stagione 2011, il 21 maggio si gioca Siena-Varese, il Procuratore Federale ha deferito Mezzaroma al Tribunale Federale Nazionale perché avrebbe ‘posto in essere atti diretti ad alterare lo svolgimento ed il risultato della partita, chiedendo la disponibilità a perdere la gara a Stellini, che opponeva immediato rifiuto; nonché chiedendo a Coppola di verificare la disponibilità dei calciatori del Siena a perdere la gara al fine di effettuare scommesse dall’esito sicuro”. Deferiti dunque Mezzaroma e Stellini (per omessa denuncia). Secondo l’accusa, Mezzaroma chiese esplicitamente alla squadra di perdere. La combine non andò comunque a buon fine, il Siena vinse 5-0.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy