Si complica Dzemaili? Pronto il piano B…arreto

Si complica Dzemaili? Pronto il piano B…arreto

Per il dopo Diawara serve esperienza in mezzo a tanta gioventù

Il Bologna qualche settimana fa aveva già individuato nel centrocampista Blerim Dzemaili, il giocatore che portasse esperienza nella mediana bolognese e che potesse dare maggiori sicurezze a tutto il reparto e soprattutto a Donadoni.
La compagine Rossoblù si aspettava un operazione low-cost per il giocatore, era convinta di strapparlo dal Galatasaray a parametro zero. Tutto faceva presupporre ad una trattativa lampo: il giocatore voleva tornare in Italia, gradiva il trasferimento sotto le Due Torri e sembrava esserci il tacito assenso della squadra turca.

Evidentemente in questi giorni al presidentissimo Dursun Aydın Özbek gli sono saliti i sensi di “Golpe” (può succedere data la zona) a lasciar andare un giocatore del genere a parametro zero.
In questo senso la squadra turca ha chiesto al Bologna un indennizzo pari ad un milione e mezzo per liberare il giocatore ed onorare così il suo contratto (scadenza 2017).

Il Bologna ha fatto capire all’agente del giocatore di non voler assolutamente pagare questa cifra e di essere ancora disposto ad accettare Dzemaili solo a patto che questa situazione si risolvi al più presto: Dzemaili al Bologna a parametro zero (sarà l’agente a dover dialogare quindi con i turchi).

Il Bologna però non rimane ad aspettare ed ha in questi giorni intensificato i contatti con l’agente di Egdar Barretto, giocatore oramai ai margini del progetto Sampdoria del nuovo Giampaolo.
Il contratto del 32enne centrocampista termina nel 2018 ma il giocatore sarebbe disposto a cambiare maglia dopo un solo anno con la casacca bianco-blu.
Valore di mercato che attualmente si aggira intorno al milione e mezzo.
Vedremo se sarà necessario il piano B.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy