Seghedoni (Sassuolo): “Boateng potrebbe partire dalla panchina. Si pensa all’Europa League”

Seghedoni (Sassuolo): “Boateng potrebbe partire dalla panchina. Si pensa all’Europa League”

Paolo Seghedoni, vicino all’ambiente dei neroverdi, ha fatto il punto sulla squadra di De Zerbi

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Paolo Seghedoni, giornalista di Radio Bruno che segue da vicino il Sassuolo ha parlato a Sportoday.

Sui neroverdi: Boateng sta meglio, ma non so se sarà rischiato già contro il Bologna. Ha avuto un piccolo problemino muscolare, penso che partirà dalla panchina. La squadra sta attraversando un periodo di ripresa, dopo i due k.o. contro Milan e Napoli è arrivato un buon pareggio contro la Samp”.

Sulla formazione: “Mi aspetto il solito 4-3-3. Giocheranno Lirola e Rogerio sulle fasce, in mezzo Ferrari e Marlon. A centrocampo non ce la farà Duncan, dovrebbe giocare uno tra Magnanelli e Locatelli, con Bourabià. Il terzo potrebbe essere Sensi, che è fermo da un po’. Davanti il tridente senza Boateng sarà con Berardi, Di Francesco e Babacar.

Sullo scambio Di Francesco-Falcinelli: “E’ stato visto bene qui a Reggio Emilia, perché Falcinelli nel tridente non si è mai espresso bene. Ha spesso giocato al fianco di un’altra punta, è un ruolo più congeniale per lui. Lo scambio penso gli abbia giovato, anche dal punto di vista degli stimoli. Di Francesco ha ottime qualità, è un po’ timido quando arriva sotto porta, ma ha la capacità di fare tutta la fascia. Questa duttilità servirà a De Zerbi”.

Sugli obiettivi del Sassuolo: “Ufficialmente si vuole fare meglio dello scorso anno. Un pensierino all’Europa League lo si sta facendo, aldilà dell’enorme difficoltà dell’obiettivo. De Zerbi? E’ un allenatore moderno, sta facendo molto bene, si sa far ascoltare sia dai giocatori che dalla società. Nemmeno Eusebio Di Francesco era mai riuscito a dialogare così bene con i dirigenti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy