Sassuolo, difesa fragile ma tanti goal segnati nel finale. Serve attenzione

Sassuolo, difesa fragile ma tanti goal segnati nel finale. Serve attenzione

I neroverdi sono la sesta peggior difesa della Serie A ma attenzione, segnano quasi sempre nel finale

Anche il Sassuolo non se la sta passando benissimo.

Come sottolinea il Resto del Carlino, sono quattro i punti raccolti dal Sassuolo di Eusebio Di Francesco tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo. I neroverdi stanno vivendo una delle stagioni più complicate della loro storia recente.

Ad incidere negativamente sulla stagione è stato anche il rendimento difensivo: 42 gol subìti in 27 partite (sesta peggior retroguardia del campionato). Anche il rendimento casalingo non ha rispettato le aspettative: se, fino allo scorso anno, il Mapei Stadium ha rappresentato una sorta di fortino quasi inespugnabile, in questa stagione i neroverdi sono riusciti a raccogliere appena 16 punti in 13 partite (quinta peggior squadra per punti raccolti tra le mura amiche). Sicuramente gli infortuni hanno recitato un ruolo da protagonista: anche contro il Bologna, Di Francesco dovrà fare a meno sicuramente di Lirola, Magnanelli e Biondini, e solamente all’ultimo saprà se sarà riuscito a recuperare gli acciaccati Defrél, Sensi, Iemmello e Antei.

Ma, nonostante una stagione sottotono, il Sassuolo continua  ad avere dei pregi. Su tutti, la volontà di schierare più italiani possibili (contro il Bologna dovrebbero essere almeno dieci su undici), la qualità del reparto offensivo guidato dal talento Berardi e dall’esperto Matri, e la capacità di segnare nei minuti finali: dei 35 gol messi a segno, ben 15 sono infatti arrivati nell’ultima mezz’ora

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy