Saputo presto a in città per discutere di mercato. Tanti i sogni: Gabigol, Gabbiadini, Biabiany

Saputo presto a in città per discutere di mercato. Tanti i sogni: Gabigol, Gabbiadini, Biabiany

Il Bologna non segna più, qualche ritocco in avanti sembra necessario. Tanti i sogni ma con ingaggi troppo alti. Serve anche cedere

Dopo i 32 milioni di perdita dell’ultimo bilancio, difficilmente Joey Saputo derogherà dalla linea dell’austerity e del controllo dei conti
Ma il bilancio rossoblù è povero anche sotto porto e quindi qualche ritocco alla rosa appare necessario. Il pareggio contro l’Empoli è stata forse la goccia che ha fatto traboccare il vaso e rimboccare le maniche. Nelle prossime ore, dirigenza e tecnico si riuniranno per studiare in vista di gennaio nomi ed operazioni da sottoporre al patron, che domenica sarà al seguito della squadra a Pescara e che è atteso sabato in città.
Come scrive il Resto del Carlino, Donadoni chiede una o due pedine. Sono previsti contatti nelle prossime ore con Alessio Cerci e si continua a guardare in casa Inter dove gli scontenti Biabiany e Gabigol rappresentano i sogni forse proibiti. Anche a Roma Iturbe rappresenta un’alternativa graditissima ma molto costosa.
Dall’Atalanta sono invece in uscita Pinilla e Paloschi : il primo è richiesto anche dal Pescara, per il secondo il club nerazzurro chiede 5 milioni e se non ci sarà apertura sul prestito difficilmente la pista sarà percorribile. La Fiorentina offre Zarate , il sogno è Gabbiadini , che spera però in una cessione a titolo definitivo dal Napoli.  Naturalmente sarà fondamentale anche cedere, dato che la lista è piena. I due indiziati principali sembrano Floccari e Mounier.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy