Saputo: i 5 nodi da sciogliere

Saputo: i 5 nodi da sciogliere

Il QS elenca le spine di Saputo tornato ieri a Casteldebole

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Si è affacciato ieri sul terrazzino del centro tecnico Niccolò Galli per sbirciare i suoi ragazzi in amichevole con il Santarcangelo, ma il grosso del lavoro Joey Saputo lo dovrà nelle segrete stanze di Casteldebole.

Il Resto del Carlino ha elencato i 5 nodi da sciogliere per il presidente in questi giorni di presenza a Bologna. Si parte innanzitutto dal rendimento insufficiente della squadra reduce da sette sconfitte in nove partite, col Sassuolo occorre ripartire. C’è poi il caso Destro, investimento più oneroso del nuovo corso societario, attualmente reduce dall’esclusione di San Siro. Si passa poi a Donadoni, anche lui sotto esame nonostante abbia contratto anche per il 2019. Da valutare anche il possibile rinnovo del direttore sportivo Riccardo Bigon. Passando a temi strutturali, Saputo porterà avanti i discorsi sul restyling del Dall’Ara e la cittadella della moda. Gli investitori sono pronti, si attende la lettere d’intenti del club.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy