Sansone: corsa, energia, goal. Bologna ha bisogno lui

Sansone: corsa, energia, goal. Bologna ha bisogno lui

E’ il capocannoniere rossoblù del 2015, è andato a segno nelle ultime 3 partite in cui il Bologna ha trovato la rete e sembra aver ritrovato le energie. 

Gianluca Sansone è sicuramente l’attaccante più forma che in questo momento Lopez ha a disposizione, tanta corsa impreziosita da goal importanti. In questo 2015 è andato a segno 4 volte: tre goal li ha realizzati nelle ultime sei gara contro Varese,Livorno e Brescia, dietro di lui Cacia e Laribi (tre) e Oikonomou (due).

Non solo goal per Sansone. In un Bologna ultimamente spento e macchinoso, l’attaccante sembra essere uno dei più attivi e, rispetto ai suoi compagni di reparto, uno dei più temibili, suoi la maggior parte dei tiri in porta e delle azioni offensive più pericolose. 

Attacco rossoblù che, Sansone a parte, sta vivendo un periodo di flessione, fisico e mentale. Cacia sta passando un momento delicato, dopo i litigi su whatsapp, la squalifica (poi annullata) e l’ influenza, è arrivata la non convocazione per la trasferta di Brescia e anche ieri allenamento a parte per lui. Mancosu non si è mai acceso. Lontano parente dell’attaccante che a Trapani andò a segno 26 volte in un anno e mezzo, a Bologna deve ancora trovare la sua strada e complice anche la squalifica di Laribi, si spera possa trovarla proprio in queste partiti. 

Spesso ad un attaccante basta poco per perdere la fiducia in se stessi, basta qualche partita non giocata ai soliti livelli e soprattutto basta qualche gara senza goal. Anche Sansone ha trascorso un periodo in ombra. E’ stato il primo acquisto dell’era corviniana, dopo il debutto (con goal) il 19 gennaio contro il Perugia ha vissuto un lungo periodo di astinenza, quasi cinquanta giorni passati tra panchina  e campo, fino alla  partita contro il Varese, nella quale Sansone ,oltre al goal, ritrova il sorriso e il posto da titolare. Da allora diventa un giocatore imprescindibile per Lopez ed ora più che mai la squadra ha bisogno di lui, della sua corsa, della sua energia e del suo micidiale sinistro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy