Saluto romano dopo il gol: 8 mesi di squalifica a Luppi

Saluto romano dopo il gol: 8 mesi di squalifica a Luppi

Accordo tra l’ex calciatore della Futa 65 e la Procura federale della Figc, dopo la denuncia del novembre scorso per apologia di fascismo

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Si è chiusa con una squalifica di otto mesi la vicenda del famigerato saluto romano da parte di Eugenio Maria Luppi (calciatore della Futa 65) che andò in scena sul campo del Marzabotto il 12 novembre scorso. La Procura federale della FIGC, che ha escluso l’aggravante della premeditazione, aveva chiesto una squalifica di 12 mesi (poi ridotta a otto) e l’interdizione all’accesso delle strutture federali.

Andrea De Maria, deputato del Pd, ha commentato così la sentenza: “La mobilitazione per chiedere alla FIGC di intervenire sull’accaduto ha ottenuto un buon risultato. L’impegno antifascista deve proseguire”.

Un episodio che ha letteralmente indignato gli abitanti (e non solo) di Marzabotto, paese sulle colline fuori da Bologna, che fu teatro di una delle peggiori stragi da parte dei nazifascisti: le vittime furono quasi 800, tra questi donne e bambini.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy