Sabato la partitissima, conquistare il secondo posto e non lasciarlo più

Sabato la partitissima, conquistare il secondo posto e non lasciarlo più

di Marta Daveti

Quello della prossima settimana sarà un sabato pomeriggio per cuori forti, per vere anime rossoblù che non hanno paura di soffrire, per calciatori pronti a correre e a lottare su ogni pallone e su ogni contrasto. Ventidue giocatori che su quel rettangolo verde non si giocano soltanto una partita ma mettono in ballo il loro futuro: il Bologna vuole continuare sulla buona scia delle ultime due partite e riprendersi il secondo posto mentre il Frosinone ha a sua disposizione un match-ball irripetibile. Basta dire che c’è la serie A in gioco, questo già di per se è sufficiente a far capire l’importanza della sfida.

I rossoblù arrivano a Frosinone in ottime condizioni, rigenerati, con una ritrovata fiducia in se stessi. Arrivano a Frosinone con lo spirito di un leone che si è appena svegliato da un lungo sonno: in quanto affamato può essere pericolosissimo, spietato e sbranare chiunque gli si trovi davanti, in quanto intorpidito, invece, potrebbe stancarsi facilmente non riuscendo a stare dietro alla preda. 

Il Frosinone invece lotta con lo spirito di una gazzella che sta intravedendo le prime speranze di scampare all’ agguato del suo inseguitore. Potrebbe essere carica più che mai ed effettuare quello scatto decisivo che gli garantirebbe la salvezza oppure potrebbe non resistere e soccombere all’attacco del leone.

E’ una lotta ad armi pari, in cui il Bologna, attraverso la corsa e la grinta deve riuscire a mettere in risalto le sue qualità e la sua tecnica, consapevole del fatto che una vittoria permetterebbe alla squadra di riportarsi al secondo posto. 

In questa lotta a due non va dimenticato il Vicenza, caduto sotto il colpi del Brescia e che si è portato momentaneamente sotto i rossoblù, a meno uno. 

Tre squadre in tre punti, un finale al cardiopalma di cui il Bologna , vincendo sabato, potrebbe diventare il protagonista. In caso di vittoria si porterebbe, seppur di poco, davanti alle due concorrenti ed avrebbe il destino completamente nelle proprie mani, sperando di poter occupare il secondo posto per poi, questa volta, non lasciarlo più.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy