Rubio: “Pulgar? Grande colpo”

Rubio: “Pulgar? Grande colpo”

Hugo Eduardo Rubio, cileno classe 1960, stella nel suo paese e meteora a Bologna per via di un gravissimo infortunio al ginocchio, è rimasto nella mente dei tifosi bolognesi. Da cileno, chi meglio di lui può dare un giudizio sul nuovo acquisto del Bologna Erick Pulgar: “E’ un grandissimo colpo – ha affermato Rubio al Corriere di Bologna – il club ci farà tanti soldi con questo ragazzo, nell’ultimo anno in Cile ha fatto il salto di qualità. Sampaoli lo ha già convocato due volte in Nazionale e lui difficilmente si sbaglia”. Tutti si chiedono che tipo di giocatore sia: “E’ un centrocampista molto alto e con grande fisicità, gioca sempre il pallone e attacca gli spazi. Nell’ultimo anno ha segnato 8 gol. Inoltre, essendo nato come difensore sa difendere molto bene”. Si può fare un paragone con un mediano già affermato? “Diciamo che Pulgar deve lavorare tanto ma ha le potenzialità per diventare un grande, fare paragoni ha poco senso ma si avvicina a Marchisio”. Passiamo invece al presente di Rubio, personaggio sempre molto legato a Bologna: “Vivono due mie sorelle a Bologna, entrambe hanno sposato due uomini italiani. La città mi ha fatto sentire come a casa, poi la gente di Bologna è vera e ti adora senza starti troppo addosso. Un giocatore è fortunato quando viene scelto dal Bologna”. Un Rubio che collabora ancora con l’amico Zamorano: “Abbiamo una società che cura la crescita dei ragazzi nel calcio, parliamo con loro e con i loro genitori, lavoriamo per farli diventare prima di tutto ragazzi a posto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy