Romagnoli (dir. Raisport): “Storia con Donadoni finita, ma non per colpa sua”

Romagnoli (dir. Raisport): “Storia con Donadoni finita, ma non per colpa sua”

Il direttore di Raisport a Repubblica: “Mercato insufficiente”

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Intervista sul futuro di Roberto Donadoni a Gabriele Romagnolo, direttore di Raisport. A Repubblica il giornalista analizza la situazione di casa rossoblù:

Il pubblico è ostile a Donadoni, proseguire significa andare incontro al rischio che ad inizio prossima stagione venga esonerato – ha affermato, come si legge su Tmw – Comunque il tecnico i risultati li ha portati a casa, senza dimenticare che due anni fa Tavecchio gli propose la nazionale e forse oggi l’Italia andrebbe ai Mondiali. Invece non so dove potrebbe essere il Bologna senza Donadoni. Bisognerebbe valutare il mercato, Bigon ha fatto bene il primo anno con Verdi, Di Francesco e Dzemaili, ma in questa stagione lo svizzero è un giocatore diverso, di Avenatti e Falletti non parliamo mentre De Maio e Gonzalez non sono stati acquisti azzeccati. Se la storia è finita non credo sia colpa di Donadoni. Bisognerebbe che il tecnico avesse la forza di andare da Saputo e chiedere rinforzi veri, perché in questa stagione l’unico miglioramento è stato Palacio, uno di 36 anni. Il valore della squadra nel complessivo è inferiore alla precedente”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy