Rizzoli rinuncia ai Mondiali 2018. Basta calcio internazionale

Rizzoli rinuncia ai Mondiali 2018. Basta calcio internazionale

Il fischietto aveva comunicato la sua decisione il 3 febbraio scorso. Basta calcio internazionale, solo calcio italiano

 Nicola Rizzoli ha deciso di «fare un passo indietro» e mollare il fischietto in vista del Mondiale 2018 in programma in Russia.

La decisione è stata resa nota, come riporta il Resto del Carlino, all’indomani di Juve-Inter, diretta proprio dal fischietto bolognese e al centro di di mille polemiche. Da sottolineare comunque come la lettera indirizzata al numero uno dell’Aia Marcello Nicchi, con la quale Rizzoli ha ringraziato e salutato i colleghi e i vertici arbitrali, sia datata 3 febbraio, venerdì scorso. E’ lo stesso presidente degli arbitri che ha deciso di renderla nota ieri a prescindere dalle polemiche in corso.

“Sono sicuro che le prestazioni di chi avrà l’onore di rappresentare gli arbitri Italiani a Russia 2018 -scrive Rizzoli- saranno di grandissimo valore e certamente con l’opportunità di raggiungere i traguardi più importanti”.
Se la lettera di Rizzoli è del 3 febbraio, ma la decisione dell’arbitro italiano – che ha diretto la finale del Mondiale 2014, di Champions 2013 e di Europa League 2010 – è assai più datata e sfiora la feste del Natale scorso. E’ il 23 dicembre e a Doha va in scena la finale di Supercoppa italiana poi vinta ai rigori dal Milan sulla Juve.

Mai più Mondiali quindi, mai più calcio internazionale. Continuerà ad arbitrare In Italia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy